Muore improvvisamente allo zoo ippopotamo di 26 anni senza mai aver visto la libertà

Condividi su Whatsapp Condividi su Linkedin

Una ennesima testimonianza di altri animali nati, cresciuti e morti, senza mai conoscere il loro habitat naturale.

Ecco il carrello smart per la spesa

Si dicono terribilmente devastati”, almeno così si legge su tutti i tabloid locali. Loro sono i custodi di uno zoo e lei, Mana, era un vecchio ippopotamo di 26 anni che è morto all’improvviso. Senza mai conoscere la libertà.

Tutto è accaduto al Taronga Western Plains Zoo, nel New South Wales, in Australia, e qui l’ippopotamo – decisamente vecchietto – è venuto a mancare dall’oggi al domani.

Il team veterinario dello zoo è stato immediatamente chiamato sul posto, ma l’episodio è stato così repentino e grave da provocare la morte, ha scritto lo zoo su Facebook.

Si sarebbe così stabilito che il motivo della morte di Mana sia stata una improvvisa insufficienza cardiaca coronarica acuta, probabilmente dovuta anche alla sua età avanzata.

Dallo zoo scrivono che è stato un enorme shock per tutto lo staff.

Mana era vicino ai nostri cuori essendo nato qui allo zoo nel marzo 1996. I custodi lo descrivono come un gigante gentile. Era il più grande dello zoo e come nostro ippopotamo riproduttore ha dato un contributo significativo al programma regionale di allevamento. La sua eredità continua a vivere attraverso le femmine Kibibi e Kendi e il maschio Kani.

Una testimonianza, insomma, di altri animali nati, cresciuti e morti, senza mai conoscere il loro habitat naturale.

Fonte: Taronga Western Plains Zoo

Leggi anche:

Condividi su Whatsapp Condividi su Linkedin
Giornalista pubblicista, laurea con lode in Scienze Politiche, un master in Responsabilità ed etica di impresa e uno in Editing. Scrive per greenMe dal 2009. È volontaria Nati per Leggere in Campania.

Iscriviti alla newsletter settimanale

Riceverai via mail le notizie su sostenibilità, alimentazione e benessere naturale, green living e turismo sostenibile dalla testata online più letta in Italia su questi temi.

Seguici su Instagram
Seguici su Facebook