L’incredibile storia di ‘Miracle’: il cane sopravvissuto per un mese sotto le macerie dell’uragano Dorian

Condividi su Whatsapp Condividi su Linkedin

Trovato emaciato ma vivo un cane salvato dalle macerie provocate dal devastante uragano Dorian, dopo un mese. Per questo si chiama "Miracle".

Gli hanno dato il nome di “Miracle” e non è un caso. Il cane che è stato trovato tra le macerie un mese dopo che l’uragano Dorian ha colpito le Bahamas ha infatti tutta l’aria di un miracolo: debole ed emaciato, ma vivo, è stato rintracciato grazie all’utilizzo di un drone.

Uno sguardo dolcissimo e decisamente poche forze, Miracle il cagnolone è stato tirato fuori dalle rovine dai soccorritori del Big Dog Ranch Rescue, a Loxahatchee Groves, nella contea di Palm Beach, a più di trenta giorni dalla devastante tempesta che si è abbattuta sulle Bahamas provocando morte e distruzione.

miracle-cane

Miracle lo hanno localizzato con un drone bloccato sotto i detriti e, dopo averlo consolato con un po’ di cibo, sono stati in grado di tirarlo fuori.

Ora ha avanti a sé “una lunga strada da percorrere. Non può camminare da solo e ha parassiti nell’intestino”,

dicono dall’ente benefico.

Miracle è il 138esimo cane salvato dalla Big Dog Ranch Rescue e rimarrà fino a quando la sua famiglia non lo rivendicherà, se nessuno lo farà Big Dog Ranch si opererà per trovargli una sistemazione definitiva.

E allora buona fortuna, Miracle!

Leggi anche:

Germana Carillo
Foto cover

Condividi su Whatsapp Condividi su Linkedin
Giornalista pubblicista, laurea con lode in Scienze Politiche, un master in Responsabilità ed etica di impresa e uno in Editing. Scrive per greenMe dal 2009. È volontaria Nati per Leggere in Campania.

Iscriviti alla newsletter settimanale

Riceverai via mail le notizie su sostenibilità, alimentazione e benessere naturale, green living e turismo sostenibile dalla testata online più letta in Italia su questi temi.

Seguici su Instagram
Seguici su Facebook