La straziante condizione degli orsi polari allo zoo di Fasano con temperature fino a 40°C

Condividi su Whatsapp Condividi su Linkedin

Dal video ripreso da Basta Delfinari trapela tutta la sofferenza di un'esistenza privata di tutto. Così vivono gli orsi polari negli zoo. Questi sono quelli detenuti nella struttura dello zoo di Fasano, in Puglia. In queste settimane da bollino rosso la loro sofferenza è inimmaginabile

Rinchiuse in un’area di cemento che, tinta di azzurro e con qualche roccia qua e la, dovrebbe molto vagamente ricordare il Polo Nord, l’Alaska e le regioni artiche che questi grandi predatori popolano. Invece no, questa madre e figlia sono nate in cattività e detenute in Puglia, allo zoo Fasano, sotto un sole cocente fino alla fine dei loro giorni.

In queste settimane le colonnine di mercurio hanno sfiorato i 40°C. e questo video, girato dal comitato Basta Delfinari, mostra la pena di questi orsi polari nella struttura pugliese.

Ve ne avevamo parlato già qualche anno fa e ve ne continuiamo a parlare, oggi come allora, che le temperature sono nuovamente roventi e la situazione è destinata ad aggravarsi ogni anno di più.

Nel 2017 l’amministrazione della struttura aveva replicato così (qui il testo completo):

“se li si vede sotto il sole è perché vogliono stare lì in quel momento particolare e non sentono il bisogno fisiologico di sottrarsi alla calura, è assolutamente una loro scelta se stare in acqua (raffreddata), al chiuso (box raffreddati) o all’aperto al sole ed alla vista del pubblico”

Lontani migliaia di chilometri da quei ghiacci che non vedranno mai, sottoposti a temperature folli e pericolose, sotto gli occhi di curiosi armati di videocamera e telefonino. E continuano a parlare di aspetto educativo degli zoo.

Sono invece la parole di Basta Delfinari che fa notare anche come lo zoo di Fasano apparterrebbe alla società Leo 3000, che gestisce sia lo zoo safari di Ravenna che il circo Medrano. Quest’ultimo era stato condannato nel 2016 per maltrattamenti a danno degli animali, anche esotici, in suo possesso.

Per quanto ci si sforzi a credere alla favola degli zoo come ambienti educativi in cui gli animali vivono felici e curati,  in un falsissimo habitat che si misura in metri quadrati, la realtà mostra anche un’altra faccia. Quella di luoghi in cui tutte le specie animali vengono imprigionate senza aver commesso alcun crimine, private della loro libertà e dignità.

E così, eccole ancora lì, mamma e figlia, esposte ai visitatori che, con il biglietto d’ingresso, pagano la loro prigionia.

Fonte: Basta Delfinari/Facebook

Seguici su Telegram | Instagram | Facebook | TikTok | Youtube

Leggi anche:

Condividi su Whatsapp Condividi su Linkedin
Laureata in Lingue, attivista e volontaria per i diritti degli animali. Amante della cucina vegetale, di vini rossi e di tutto ciò che profumi di cannella.

Iscriviti alla newsletter settimanale

Riceverai via mail le notizie su sostenibilità, alimentazione e benessere naturale, green living e turismo sostenibile dalla testata online più letta in Italia su questi temi.

Seguici su Instagram
Seguici su Facebook