Juan Carrito avvistato a Pescocostanzo, le indicazioni del Comune da seguire

Condividi su Whatsapp Condividi su Linkedin

L'orsetto marsicano Juan Carrito è tornato nei centri abitati, stavolta si aggira a Pescocostanzo dove è stato avvistato ripetutamente. Il Comune ha fornito una serie di raccomandazioni e spiegato quali comportamenti mettere in atto per il bene di tutti e dell'orso stesso

Sembra proprio che il mese di reclusione forzato trascorso da Juan Carrito nell’area faunistica di Palena non abbia dato i risultati sperati perché il popolarissimo e “socievole” orsetto marsicano è tornato alle sue vecchie abitudini, avvicinandosi all’essere umano e passeggiando tra i centri montani. (Leggi anche:Juan Carrito trasferito di nuovo, non abbiamo ancora imparato a convivere con gli orsi)

Da qualche giorno Juan Carrito è stato visto dai residenti di Pescocostanzo aggirarsi per le vie del paesino e fare visita alla Madonnina del Convento, come mostrano le videocamere di sorveglianza che lo riprendono indisturbato nella notte.

https://www.facebook.com/comunedipescocostanzo/videos/1747438165596628

I rischi relativi a questo comportamento, che non fa assolutamente parte della natura di un orso, sono tanti sia per i residenti che per Juan Carrito che dovrebbe al contrario vivere lontano dalla presenza umana, ma pare proprio che questo non gli appartenga.

Per tale ragione il Comune di Pescocostanzo sta monitorando gli spostamenti dell’orso, assieme al Parco della Maiella, e invita tutti i cittadini a seguire una serie di comportamenti secondo le indicazioni fornite dagli esperti. Questi prevedono:

  • ricoverare in stalla la notte ogni specie di animale allevato
  • esporre i mastelli per la raccolta rsu al mattino
  • non rincorrere l’orso e non fotografarlo per scongiurare sue eventuali reazioni imprevedibili

L’attenersi alle regole, come il Comune precisa, è la prima forma di rispetto verso l’orso e verso il prossimo. Il frequentare i sentieri ed altri ambienti naturali non comporta alcun pericolo a meno che non vi sia a contatto ravvicinato con l’orso.

Speriamo che Juan Carrito possa presto comprendere che il suo habitat naturale non è tra i negozi, tra i binari delle stazioni o tra le vie abitate.

Fonte: Comune di Pescocostanzo/Facebook

Leggi anche:

Condividi su Whatsapp Condividi su Linkedin
Laureata in Lingue, attivista e volontaria per i diritti degli animali. Amante della cucina vegetale, di vini rossi e di tutto ciò che profumi di cannella.

Iscriviti alla newsletter settimanale

Riceverai via mail le notizie su sostenibilità, alimentazione e benessere naturale, green living e turismo sostenibile dalla testata online più letta in Italia su questi temi.

Seguici su Instagram
Seguici su Facebook