Lascia il suo Jack Russell pieno zeppo di pulci, donna condannata a non avere più animali domestici per 10 anni

Condividi su Whatsapp Condividi su Linkedin

Una donna inglese è stata condannata per maltrattamento di animali per aver lasciato il suo Jack Russell pieno di pulci. Per i prossimi 10 anni le sarà proibito avere animali domestici.

Ha lasciato soffrire il suo cane, lasciandolo in pasto a centinaia di pulci. Per questo motivo una donna inglese è stata condannata per maltrattamento su animali domestici  e non potrà più averne altri per i prossimi dieci anni. La vicenda è avvenuta a Margate, nella contea di Kent, in Inghilterra. Gli ispettori del Royal Society for the Prevention of Cruelty to Animals (RSPCA) hanno trovato il povero Jack Russell, di nome Sammy, in condizioni impressionanti. Ora, per fortuna, grazie alle cure veterinarie l’animale si è ripreso ed è tornato a condurre un’esistenza dignitosa.

Jacqueline era proprietaria di due cani, di cui uno morto causa di un tumore. In passato la donna era già finita in tribunale per aver provocato inutili sofferenze a Sammy. Già ad ottobre gli agenti avevano scoperto che il cane era ancora tenuto in uno stato di abbandono.

“Era in cattive condizioni, era coperto di macchie di urina, aveva unghie troppo cresciute ed era chiaramente affetto da un’infestazione da pulci non trattata. L’abbiamo sollecitata a fissare una visita dal veterinario per Sammy” spiegano dal RSPCA.

Ma quando gli ispettori sono tornati all’inizio di novembre a casa della signora Jacqueline si si sono ritrovati di fronte ad una scena raccapricciante. Oltre ad essere sofferente a causa delle pulci, il povero animale era rinchiuso in una piccola gabbia, senza cibo né coperte per riscaldarsi. Così il cane è stato subito portato da un veterinario, nonostante la riluttanza della donna. Sammy brulicava letteralmente di pulci e aveva preso a morsi le sue zampette a causa del dolore e del prurito. 

Arrivato alla clinica veterinaria, si è scoperto che il pelo del Jack Russell era infestato da oltre 400 pulci che lo stavano divorando, provocandogli un’infiammazione molto dolorosa.

Qualche giorno fa la proprietaria di Sammy è stata condannata per maltrattamento di animali. Oltre a pagare una multa di 400 sterline, alla donna è stato proibito di avere animali domestici per i successivi dieci anni. In seguito alla sentenza, l’ispettore Ormerod ha dichiarato: “Comprendiamo che le circostanze delle persone a volte possono rendere difficile prendersi cura degli animali domestici, ma come proprietari, è nostra responsabilità assicurarci che siano liberi dal dolore e dai disagi, in questo caso, la signora ha chiaramente fallito…povero Sammy. ”

Per fortuna, quella di Sammy è una storia a lieto fine. Dopo un mese di cure veterinarie, infatti, la sua pelle irritata a dolorante è migliorata molto e adesso si trova in una nuova casa, dove riceve affetto e attenzioni. “Sammy si trova davvero a suo agio sua nuova casa e ama la vita” ha raccontato l’ispettore Ormerod.

Buona nuova vita, piccolo Sammy!

Fonte: RSPCA England & Wales/KentLive

LEGGI anche:

Condividi su Whatsapp Condividi su Linkedin
Laureata in Media, comunicazione digitale e giornalismo all'Università La Sapienza, ha collaborato con Le guide di Repubblica e con alcune testate siciliane. Appassionata da sempre al mondo del benessere e del bio, dal 2020 scrive per GreenMe

Iscriviti alla newsletter settimanale

Riceverai via mail le notizie su sostenibilità, alimentazione e benessere naturale, green living e turismo sostenibile dalla testata online più letta in Italia su questi temi.

Seguici su Instagram
Seguici su Facebook