Instituto Royal come Green Hill: liberati in Brasile centinaia di beagle (video)

Condividi su Whatsapp Condividi su Linkedin

Vivisezione, i tempi stanno cambiando. Proprio come successe dentro Green Hill a Montichiari il famoso 28 Aprile 2012, giorno diventato simbolico nella lotta per la liberazione animale, questa notte in Brasile alcuni manifestanti hanno invaso l'Istituto Royal, a circa 60 Km da Sao Paulo, e liberato 200 animali, tra cani beagle e conigli.

Vivisezione, i tempi stanno cambiando. Proprio come successe dentro Green Hill a Montichiari il famoso 28 Aprile 2012, giorno diventato simbolico nella lotta per la liberazione animale, questa notte in Brasile alcuni manifestanti hanno invaso l’Istituto Royal, a circa 60 Km da Sao Paulo, e liberato 200 animali, tra cani beagle e conigli.

Mentre in Italia con un decreto firmato ieri, la Procura della Repubblica di Brescia ha messo in salvo definitivamente i primi trecento beagle dei 3mila affidati in via provvisoria lo scorso agosto, dal Sud America arrivano le immagini emozionanti della nuova liberazione. L’Istituto in questione, come tanti altri luoghi di tortura sparsi in tutto il mondo, è accusato di usare cani, conigli e topi per i test in laboratori di chimica e farmaceutica.

La rete di Anonymous Brazil era lì e ha filmato tutto. “Alle 2 di questa notte una cinquantina di persone sono entrate e hanno cominciato a portare fuori gli animali, ma non sono ancora chiare le dinamiche dell’azione. Dai media locali si sa che nessuno è stato arrestato“, scrive il Comitato Fermare Green Hill. Potrebbero essere accusati di violazione di domicilio, atti vandalici e furto di animali.

Dentro le fredde mura del laboratorio va in scena un orrore a cui non ci si abitua mai: cani mutilati, abusati, uccisi e persino congelati nell’azoto. La liberazione, avvenuta a volto scoperto durante una protesta, è arrivata dopo che gli attivisti si erano accampati davanti al laboratorio da sabato 12 ottobre, proprio per denunciare i maltrattamento degli animali. Le coscienze si stanno svegliando.

Roberta Ragni

Beagle di Green Hill liberi per sempre! Al via l’affidamento definitivo
Beagle di Green Hill: fattrici in calore ogni 15 giorni

Condividi su Whatsapp Condividi su Linkedin
Caporedattore di greenMe. Dopo una laurea e un master in traduzione, diventa giornalista ambientale. Ha vinto il premio giornalistico “Lidia Giordani”, autrice di “Mettici lo zampino. Tanti progetti fai da te per rendere felici i tuoi amici a 4 zampe” edito per Gribaudo - Feltrinelli Editore nel 2015.

Iscriviti alla newsletter settimanale

Riceverai via mail le notizie su sostenibilità, alimentazione e benessere naturale, green living e turismo sostenibile dalla testata online più letta in Italia su questi temi.

Seguici su Instagram
Seguici su Facebook