L’incoscienza dell’automobilista che ha inseguito un orso marsicano per filmarlo: ora rischia condanna per maltrattamento animale

Condividi su Whatsapp Condividi su Linkedin

Automobilista insegue un orso in Abruzzo per filmarlo, ora il WWF valuta un'azione legale per maltrattamento.

In Abruzzo, soprattutto in estate e in autunno, imbattersi in un orso non è affatto cosa rara. Com’è noto, la regione ospita una sottospecie unica al mondo, l’orso marsicano, di cui sopravvivono circa una cinquantina di esemplari. Quando gli orsi si spostano alla ricerca di cibo gli incontri ravvicinati sono ancora più frequenti.

In queste circostanze rispettare alcune semplici regole è importante, sia per tutelare gli animali che se stessi. Ma c’è chi, nonostante le raccomandazioni, considera ancora questi animali – alla stregua di un divertimento da luna park. –

È accaduto di recente a Scanno, in Abruzzo, dove un orso è stato inseguito da un automobilista che anziché mantenere le dovute distanze, rispettando le regole di comportamento raccomandate in questi casi, lo ha rincorso per filmarlo. Un comportamento gravemente incivile, segnala il WWF, – stupidamente crudele e molto pericoloso per l’incolumità dell’animale e delle persone. –

Ovviamente irrispettoso delle regole per una civile convivenza con gli animali selvatici che, fra le altre cose, possono diventare anche pericolosi in situazioni di stress e paura. Senza contare che si tratta di una sottospecie particolarmente protetta perché a rischio estinzione. 

Il WWF ha fermamente condannato l’episodio visto che il comportamento irresponsabile dell’automobilista ha sicuramente causato sofferenza e stress all’animale. E sta valutando un’azione legale nei suoi confronti per il reato di “maltrattamento di animali” come definito e sanzionato dall’art. 544.

È bene ricordare che ognuno è responsabile della conservazione di specie, che è anche il motivo per cui esistono linee guida di comportamento come quelle segnalate dallo stesso WWF. Che da sempre raccomanda di non arrecare fastidio e disturbo agli animali selvatici e di adottare alcune semplici regole per garantire la tranquilla compresenza di uomini e orsi.

Seguici su Telegram Instagram Facebook TikTok Youtube

FONTI: WWF

Leggi anche:

Condividi su Whatsapp Condividi su Linkedin
Laureata in Beni Culturali, redattrice web dal 2008 e illustratrice dal 2018. Appassionata di viaggi, folklore, maschere tradizionali. Si occupa anche di tematiche ambientali, riciclo creativo e fai da te. Con SpiceLapis ha realizzato "Memento Mori, guida illustrata ai cimiteri più bizzarri del mondo". Nel 2018 ha dato vita a Mirabilinto, labirinto di meraviglie illustrate.

Iscriviti alla newsletter settimanale

Riceverai via mail le notizie su sostenibilità, alimentazione e benessere naturale, green living e turismo sostenibile dalla testata online più letta in Italia su questi temi.

Seguici su Instagram
Seguici su Facebook