Il pinguino imperatore è ufficialmente protetto dalla legge (e fa esultare anche Di Caprio)

Condividi su Whatsapp Condividi su Linkedin

Il pinguino imperatore è stato inserito nella Lista delle specie protette minacciate di estinzione negli Stati Uniti, notizia accolta anche da DiCaprio. Attualmente la sua popolazione è stabile, ma il futuro preoccupa molto gli studiosi

Nuovo status per il pinguino imperatore, ora protetto oltreoceano. Questo incredibile animale figurerà da adesso nella lista delle specie minacciate di estinzione negli Stati Uniti, godendo di una maggiore protezione ai sensi dell’Endangered Species Act. Lo comunica il U.S. Fish and Wildlife Service in una nota stampa.

Il pinguino imperatore è un uccello endemico dell’Antartide. Vive sui ghiacci e la sua sopravvivenza dipende proprio da questi. Qui trova riparo dai predatori, si riproduce e si procaccia il cibo. Per via dell’inarrestabile scioglimento delle calotte di ghiaccio, il destino del pinguino imperatore non è roseo. Come il suo, anche quello di tantissime altre specie del regno animale.

Gli studiosi temono infatti che entro il 2050 la sua popolazione globale diminuirà dal 26% al 47% in base a possibili scenari futuri. Ma questa triste previsione non interesserà tutte le regioni antartiche allo stesso modo. Nel mare di Bellingshausen e nel mare di Amundsen le popolazioni potrebbero quasi scomparire.

Tutto ciò (ancora una volta) per colpa delle cambiamento climatico e delle attività umane. Per tale motivo gli esperti del U.S. Fish and Wildlife Service hanno scelto di tutelare maggiormente questa specie in pericolo. La notizia è stata condivisa anche da Leonardo DiCaprio sulla sua pagina Instagram.

Questo elenco riflette la crescente crisi di estinzione e sottolinea l’importanza dell’ESA e gli sforzi per conservare le specie prima che il declino della popolazione diventi irreversibile. Il cambiamento climatico sta avendo un profondo impatto sulle specie in tutto il mondo e affrontarlo è una priorità per l’amministrazione. L’inserimento del pinguino imperatore nella lista funge da campanello d’allarme ma anche da invito all’azione, ha affermato la direttrice Martha Williams.

Attualmente lungo le coste dell’Antartide ci sono circa 61 colonie di pinguini imperatore con una stima di 270.000 e 280.000 coppie riproduttive. I numeri sembrerebbero stabili al momento, ma è il futuro che preoccupa gli esperti.

Fonte: U.S. Fish and Wildlife Service

Seguici su Telegram Instagram | Facebook TikTok Youtube

Ti consigliamo anche:

Condividi su Whatsapp Condividi su Linkedin
Laureata in Lingue, attivista e volontaria per i diritti degli animali. Amante della cucina vegetale, di vini rossi e di tutto ciò che profumi di cannella.

Iscriviti alla newsletter settimanale

Riceverai via mail le notizie su sostenibilità, alimentazione e benessere naturale, green living e turismo sostenibile dalla testata online più letta in Italia su questi temi.

Seguici su Instagram
Seguici su Facebook