I cani sono ora i benvenuti in spiaggia, negozi e uffici pubblici a Viareggio

Condividi su Whatsapp Condividi su Linkedin

Approvato da poco il nuovo testo del regolamento del Comune di Viareggio che consente l'accesso di tutti gli animali a molti luoghi pubblici quali gli uffici, ma anche l'arenile della città. Tra i tanti punti anche la precedenza a voler ospitare circhi senza animali

Viareggio, località balneare della Toscana, non sarà da ora famosa solamente per il suo splendido carnevale, ma anche per essere una città davvero pet-friendly che punta ad incrementare la tutela ed il benessere degli animali in tutto il suo territorio grazie all’azione congiunta dell’Assessorato, delle forze dell’ordine e dei dipendenti dell’ASL.

Un lavoro serio reso possibile dalla collaborazione nata tra realtà distinte all’interno della nuova Consulta per la tutela degli animali che ha messo allo stesso tavolo la passione dei volontari ed i vari uffici tecnici”

ha commentato l’assessore Rodolfo Salemi.

Dopo 15 anni è finalmente entrato infatti in vigore da pochissimo il nuove regolamento del Comune che consente a tutti gli animali da affezione il libero accesso a tutti esercizi pubblici e commerciali, nonché agli uffici e luoghi aperti al pubblico, inclusi i cimiteri, e su tutti i mezzi di trasporto pubblico e privato operanti sul territorio del Comune. Sarà ovviamente responsabilità del proprietario condurre i cani al guinzaglio, raccogliere le loro deiezioni e monitorarli.

Via libera quindi anche alle spiagge del litorale e all’arenile, dove le famiglie con cani o gatti al guinzaglio potranno trascorrere insieme più tempo all’aperto.

Il regolamento prevede anche la riqualificazione delle aree di sgambatura per cani di Viareggio che si trovano nella Pineta di Ponente, a Varigliano in via VIII marzo, a Torre del Lago nei pressi dello Stadio Ferracci ed in zona Migliarina e che sono a disposizione di tutti i cani e dei loro proprietari, a patto che questi si interessino del loro decoro, seguendo le buone norme civiche.

Il Comune di Viareggio ha tenuto a sottolineare come il suo impegno preveda anche di dare la precedenza ai circhi senza animali che intendono esibirsi nel territorio, fermo restando che quelli con animali (purtroppo) non saranno vietati, ma comunque ammessi previa controllo delle autorizzazioni di legge. Una vittoria a metà su questo fronte e un’occasione persa per distinguersi davvero come città amante di tutti gli animali.

Fonte: Comune di Viareggio/Facebook

Seguici su Telegram Instagram | Facebook TikTok Youtube

Leggi anche:

Condividi su Whatsapp Condividi su Linkedin
Laureata in Lingue, attivista e volontaria per i diritti degli animali. Amante della cucina vegetale, di vini rossi e di tutto ciò che profumi di cannella.

Iscriviti alla newsletter settimanale

Riceverai via mail le notizie su sostenibilità, alimentazione e benessere naturale, green living e turismo sostenibile dalla testata online più letta in Italia su questi temi.

Seguici su Instagram
Seguici su Facebook