Se hai queste lampade in casa, fai attenzione: potrebbero essere pericolosissime per il tuo cane o gatto

Condividi su Whatsapp Condividi su Linkedin

C'è un oggetto d'arredamento in casa tua che potrebbe rivelarsi molto nocivo per il tuo cane e/o il tuo gatto. Scopri come tenerli al sicuro

Libera Terra

I nostri amici a quattro zampe vanno spesso protetti dai loro istinti più animali, e una lampada che potresti avere in casa potrebbe diventare un grave pericolo per il tuo cane o per il tuo gatto.

Quando si parla di cani e gatti, una delle cose che tutti vi diranno è che potrebbero mangiare qualsiasi cosa. Per questo, durante le passeggiate – o semplicemente in casa – va fatta molta attenzione quando il nostro cucciolo inizia a masticare qualcosa. (20 cose che il tuo cane e gatto non dovrebbero mai mangiare)

C’è però un pericolo molto grande per la salute del tuo cane e del tuo gatto proprio in casa: le lampade di sale rosa possono causare un avvelenamento da iodio al tuo peloso. Per evitare che lecchino il sale e si intossichino, puoi provare a riposizionare la lampada lontano dalla loro portata (anche se con un gatto può essere più complicato), oppure spostarla in una stanza dove non permetti loro di entrare.

Nel peggiore dei casi, potresti dover eliminare la lampada di sale, ma è un piccolo prezzo per far star bene i tuoi amici quadrupedi.

Quali sono i sintomi d’intossicazione da iodio?

Ci sono alcuni sintomi che avvengono nel caso in cui un’intossicazione sia in atto:

  • vomito
  • diarrea
  • sonnolenza
  • convulsioni
  • inappetenza
  • aumento della minzione
  • coma o morte (nei casi più gravi)

Per cui, fai molta attenzione se vedi il tuo cane o il tuo gatto vicino alla lampada di sale. Nel caso in cui riscontri questi sintomi e sei sicuro di averli visti leccarla, chiama il veterinario, perché l’unica soluzione è una terapia a base di liquidi che può essere somministrata solo da uno specialista.

Leggi anche:

Condividi su Whatsapp Condividi su Linkedin
Laureando in Letterature e Culture Comparate all'Università dell'Orientale di Napoli. Si occupa di letteratura, sport, cucina e ambiente, collaborando anche con una nota rivista letteraria partenopea.

Iscriviti alla newsletter settimanale

Riceverai via mail le notizie su sostenibilità, alimentazione e benessere naturale, green living e turismo sostenibile dalla testata online più letta in Italia su questi temi.

Seguici su Instagram
Seguici su Facebook