Questo adorabile gattino è venuto al mondo con due facce

Condividi su Whatsapp Condividi su Linkedin

Negli Stati Uniti un micino è nato con due facce, la sua condizione è dovuta a una malformazione genetica molto rara. Adesso il piccolo è tenuto sotto osservazione dai veterinari in quanto la sindrome responsabile delle due facce è associata a una elevata mortalità

Libera Terra

Si chiama Harvey e chi è appassionato dell’universo di DC Comics avrà forse intuito come mai questo micino è speciale. Come il personaggio antagonista di Batman questo gattino nato nel mese di agosto nella città di Harrison, nello Stato americano di Arkansas, presenta una rarità: ha due facce.

Quando la gatta incinta di Ariel Contreras, la sua amica umana, ha dato alla luce i suoi cuccioli, Ariel e suo marito non potevano credere a ciò che avevano davanti ai loro occhi.

Questo ne è un altro. Tesoro no, ha semplicemente due facce, ha esclamato il coniuge alla vista del piccolo.

A differenza dei suoi fratelli e sorelle, Harvey è venuto al mondo affetto da una malformazione genetica chiamata “sindrome di Giano”, dalla divinità romana a due facce. Si tratta di una condizione nota come diprosopia o duplicazione del cranio.

Questa rara patologia è caratterizzata dalla “duplicazione parziale o completa delle strutture del volto con testa, collo, tronco e corpo unici. Può associarsi ad anomalie congenite del sistema cardiovascolare, gastrointestinale, respiratorio e nervoso centrale” come spiega il portale Orphanet.

La diprosopia è responsabile di una elevata mortalità nelle prime settimane di vita. Sebbene la sua sia una malformazione potenzialmente letale, Harvey sembra stare benone. È più grande dei suoi simili, mangia e fa tappa fissa dal veterinario.

I controlli regolari sono indispensabili per questo piccoletto con due volti. Molti animali nati con questa malformazione genetica non superano i primi mesi. Sono stati documentati tuttavia casi di gatti con sindrome di Giano che hanno compiuto fino a 15 anni come Frank e Louie che “sono entrati” nei Guinness World Records.

Fonte: Ariel Contreras/Youtube

Seguici su Telegram Instagram | Facebook TikTok Youtube

Leggi anche:

Condividi su Whatsapp Condividi su Linkedin
Laureata in Lingue, attivista e volontaria per i diritti degli animali. Amante della cucina vegetale, di vini rossi e di tutto ciò che profumi di cannella.

Iscriviti alla newsletter settimanale

Riceverai via mail le notizie su sostenibilità, alimentazione e benessere naturale, green living e turismo sostenibile dalla testata online più letta in Italia su questi temi.

Seguici su Instagram
Seguici su Facebook