Non solo erba gatta: 5 piante con effetti allucinogeni sui mici

Condividi su Whatsapp Condividi su Linkedin

Conosci l'erba gatta? Non è l'unica ad avere particolari effetti sui gatti e a risultare molto appetibile, ecco altre piante simili che i felini adoreranno. Per quanto alcune abbiano un odore molto pungente e a tratti sgradevole al nostro naso, i mici ne andranno pazzi. Stessa cosa per foglie e steli

Se hai un gatto, almeno una volta avrai pensato di acquistare la Nepeta cataria, più comunemente nota come erba gatta. La maggior parte dei mici stravede per questa pianta e non riesce a starvi lontano. Se il felino non si trova da nessuna parte, è possibile che si stia rilassando mordicchiando o strusciandosi sulle foglioline di erba gatta. Alcuni fanno anche le fusa.

L’erba gatta, oltre a essere un repellente per insetti, ha svariate proprietà e contiene una sostanza chiamata nepatalattone che funge da feromone, dando una piacevolissima sensazione ai gatti. Non è tuttavia l’unica a possedere effetti euforizzanti e allucinogeni.

Vi sono altre piante simili alla Nepeta cataria e sicure per i nostri gatti che possiamo accogliere in casa oppure coltivare nel nostro terreno. Queste 5 proposte oltre l’erba gatta:

Valeriana

valeriana pianta

@andristkacenko/123rf.com

Se in noi esseri umani la Valeriana, Valeriana officinalis, agisce come calmante, in molti gatti pare essere letteralmente l’opposto. La valeriana ha infatti un effetto stimolante nella maggior parte dei mici. Molti gatti trovano la pianta irresistibile, altri la ignorano semplicemente. L’odore penetrante della valeriana è percepito come sgradevole da noi umani, ma non dai gatti, che sembrano attratti fortemente da questa fragranza magica.

Camedrio maro o timo del gatto

timo gatti

Il camedrio maro, Teucrium marum, anche chiamato timo del gatto, appartiene a pieno titolo all’elenco delle erbe di cui i felini non vogliono fare a meno. Si tratta di un piccolo arbusto sempreverde originario del Mediterraneo occidentale, con una abbondante fioritura sui toni del viola e un odore pungente. I gatti adorano il camedrio maro e si rotolano sui suoi rami, allontanandosi da questi con difficoltà.

Matatabi

matatabi gatti

I giapponesi chiamano matatabi la Actinidia polygama, una pianta rampicante utilizzata nella medicina tradizionale orientale per i suoi benefici. Il matatabi ha un’azione calmante e viene somministrato per alleviare i disturbi d’ansia nei gatti. Stimola i felini e favorisce allo stesso tempo il rilassamento, dando benessere all’animale. Il matatabi si trova solitamente in commercio sotto forma di giochi contenenti l’erba essiccata o bastoncini.

Avena

L’avena può essere una soluzione perfetta anche per i gatti essendo ricca di fibre e minerali. È ottima in quanto giova al sistema digestivo e ha un effetto lassativo e tranquillizzante. Mangiare i fili d’erba può rappresentare un passatempo molto gradito per il tuo gatto. Tutto sta nel coltivarla.

Erba mazzolina

L’erba mazzolina o dattile, Dactylis glomerata, è un’altra delle piante che i gatti non disdegnano affatto. Rispetto alla prima non sembra avere effetti psicoattivi, ma i mici la apprezzano perché trovano in questa graminacea un buon aiuto nella digestione. L’erba mazzolina appartiene alla famiglia delle Poaceae, è molto resistente e viene comunemente utilizzata come foraggio.

Seguici su Telegram Instagram Facebook TikTok Youtube

Leggi anche:

Condividi su Whatsapp Condividi su Linkedin
Laureata in Lingue, attivista e volontaria per i diritti degli animali. Amante della cucina vegetale, di vini rossi e di tutto ciò che profumi di cannella.

Iscriviti alla newsletter settimanale

Riceverai via mail le notizie su sostenibilità, alimentazione e benessere naturale, green living e turismo sostenibile dalla testata online più letta in Italia su questi temi.

Seguici su Facebook