Natale a prova di gatto: 5 consigli, dall’albero agli addobbi

Condividi su Whatsapp Condividi su Linkedin

Ci prepariamo a decorare le nostre case e gli alberi di Natale per le festività, ma come rendere il tutto a prova di gatto? Questi alcuni consigli per un Natale sereno per ciascun membro della famiglia, gatto compreso naturalmente

Il Natale e, in particolare, l’albero natalizio è per i gatti il parco avventura che ogni felino potrebbe mai sognare tra le sue mura domestiche. Luci lampeggianti, palline dai mille colori, rami sui quali appendersi, giocare a nascondino e lanciarsi in salti da vero campione olimpionico. Provate a dire che non sia divertente.

Per noi proprietari di gatti non è esattamente così e l’esperienza può essere davvero intensa oltre che formativa. Del resto, però, è Natale per tutti, anche per il nostri mici. Per godersi pienamente il periodo più hygge che ci sia meglio darsi da fare con addobbi natalizi a prova di gatto a cominciare proprio da lui: l’affascinante albero di Natale.

Albero di Natale: quale scegliere

Partiamo dalle basi, specialmente se a casa c’è un nuovo arrivato con le vibrisse e si ha intenzione di acquistare un nuovo albero di Natale. Assolutamente da evitare sono gli abeti veri, i cui aghi sono pericolosi per i nostri gatti non solo se ingeriti. Essendo pungenti rappresentano un doppio rischio per la pelle dell’animale.

Meglio orientarsi su un albero di Natale finto di una dimensione non troppo eccessiva, ma non sui modelli innevati. La neve finta può essere tossica per il tuo gatto specialmente se ha la tendenza a mordicchiare e masticare le cose. Non offrirgli questa pericolosa tentazione.

Dove posizionarlo

Acquistato l’albero sorge spontanea la domanda successiva: in quale angolo della casa collocarlo affinché “duri”? Posizionalo in un punto isolato in cui il gatto non sia facilitato a raggiungerlo, utilizzando i tuoi mobili come trampolino di lancio.

Base solida, ma non solo

Per scoraggiare il gatto di caso a esplorare e conquistare l’albero di Natale e le sue decorazioni, scegli una base robusta e ferma. Un’ottima soluzione è rafforzare quest’ultima e ancorare poi l’albero alla parete. Una sicurezza in più, specialmente se in giro ci sono anche i bambini.

Un consiglio ad hoc è quello di utilizzare dei dissuasori da spruzzare sulla base come spray alla citronella e aromi di agrumi, nemici giurati di qualunque gatto. I gatti non sopportano il loro odore.

Non decorare subito casa e albero

È difficile resistere al richiamo di abbellire l’albero di Natale e la casa con le nostre decorazioni preferite, lo sappiamo bene. Se hai un gatto, però, è meglio addobbare quando questo non è nei dintorni. Così facendo non stuzzicherai ancora di più la sua attenzione.

Una volta assicurato il via libera, dacci dentro, fissando bene le decorazioni ai rami dell’albero e piegando la punta verso di questi verso l’interno, in modo da ancorare gli addobbi ancora di più. È preferibile scegliere palline e altri ornamenti non in vetro, a meno che questi siano appesi in punti realmente irraggiungibili per il gatto.

Occhio anche ai fili delle luci. Non dobbiamo riporli nelle loro scatole, per quanto siano molto invitanti per i felini, ma assicuriamo i fili elettrici sempre con del nastro adesivo. Facciamo inoltre attenzione che non penzolino tra i rami e la sera ricordiamoci di spegnere le luci.

Offriamo loro un diversivo

Sappiamo che potrebbe essere un buco nell’acqua, ma tentare non nuoce. Diamo al nostro gatto qualcosa che sia interessante quasi quanto l’albero di Natale e le decorazioni della casa. Oggetto del desiderio felino sono le scatole.

I gatti stravedono per le scatole al punto che anche la cuccia più comoda, calda e confortevole ai loro occhi perde tutto il suo fascino davanti a uno scatolone di cartone. (Leggi anche: I gatti amano nascondersi nelle scatole per un motivo ben preciso (che forse non conosci))

Scegli una scatola qualunque e posizionala non troppo vicino l’albero di Natale. Farai sicuramente felice il tuo micio e forse, specifichiamo forse, questo potrà decidere di lasciar perdere l’albero e il Natale. Non sappiamo dirti tuttavia per quanto tempo.

I gatti, con la loro incredibile personalità, sono davvero unici.

Se anche in casa tua le dinamiche del Natale sono esilaranti tra “trova l’intruso”, “ricomponi l’albero  parte 2” e simili, mandaci una foto. Non vediamo l’ora di vederle. Questo è il “nostro” Pippo alle prese con l’albero di Natale.

pippo Natale

Seguici su Telegram | Instagram Facebook | TikTok | Youtube

Leggi anche:

Albero di Natale a prova di gatto, i trucchi per realizzarne uno che duri fino alla Befana

Condividi su Whatsapp Condividi su Linkedin
Laureata in Lingue, attivista e volontaria per i diritti degli animali. Amante della cucina vegetale, di vini rossi e di tutto ciò che profumi di cannella.

Iscriviti alla newsletter settimanale

Riceverai via mail le notizie su sostenibilità, alimentazione e benessere naturale, green living e turismo sostenibile dalla testata online più letta in Italia su questi temi.

Seguici su Instagram
Seguici su Facebook