Assurdo, il nuovo disegno di legge del governo iraniano vieta cani e gatti domestici: sono “impuri”

Condividi su Whatsapp Condividi su Linkedin

Gli animali domestici "creano impurità" e "danneggiano lo spirito del popolo", sostengono i difensori dell’assurdo disegno di legge.

Gli animali domestici “creano impurità” e “danneggiano lo spirito del popolo”, sostengono i difensori dell’assurdo disegno di legge presentato nel Paese asiatico.

Nella Repubblica islamica dell‘Iran, l’ala più conservatrice del parlamento ha presentato il progetto di “Legge sulla protezione pubblica contro gli animali pericolosi e nocivi”, con cui propone il “divieto di “importazione, riproduzione, allevamento, vendita o trasporto di animali pericolosi e nocivi”, così come la loro presenza negli spazi pubblici.

Gli animali causano un graduale cambiamento nello stile di vita iraniano e islamico e sostituiscono l’amore e i legami sentimentali tra le persone a quelli degli animali”, si legge nel progetto di legge.

Assieme a coccodrilli, serpenti, scimmie e ratti, la proposta di legge segnala il divieto anche per cani, gatti e conigli, considerandoli anche questi “pericolosi” e “nocivi”. Se il testo venisse approvato, una persona trovata con uno di questi animali potrebbe ottenere una multa con importi compresi tra 10 e 30 volte il salario minimo del paese, oltre alla confisca degli animali.

Le proteste degli amanti degli animali e l’opposizione

Le proteste non si sono fatte attendere. Molte persone hanno definito assurdo il disegno di legge recentemente proposto al parlamento iraniano e attraverso i social media hanno condiviso le foto dei loro amati amici “pericolosi”, come segno di protesta.

I coccodrilli possono essere definiti pericolosi, ma come possono essere pericolosi conigli, cani e gatti?” ha chiesto incredulo Mostafa, un giovane che gestisce un negozio di articoli per animali domestici nel centro di Teheran.

È stata presentata una petizione indirizzata a Mohammad Bagher Ghalibaf, il presidente del parlamento, chiedendogli di ritirare il disegno di legge. Tuttavia, dal momento che il parlamento ha una maggioranza di ultra-conservatori, si teme che la legge possa passare.

Gli oppositori di questo progetto di legge temono che peggiorerà solo la già problematica situazione dei diritti degli animali nel paese. Anche se il disegno di legge non è stato ancora approvato, ci sono già state conseguenze, con un gran numero di rifugi per animali che segnalano che c’è stato un aumento del numero degli animali abbandonati nelle ultime settimane.

I parlamentari probabilmente presumono che le giovani coppie oggi non abbiano figli perché hanno un cane da compagnia, ma è stupido. Non sono i cani ma le condizioni economiche che non ci permettono di avere figli”, ha detto l’iraniana Mina che confessa di aver paura che possano allontanarla dal suo cane.

Ormai ci sono infiniti studi che dimostrano tutti i motivi per cui avere un animale da compagnia faccia bene alla salute, anche dei più piccoli. Di fronte a questo oltraggio, anche noi rimaniamo sbalorditi. Nessuno rinuncerebbe ad un membro della propria famiglia a causa di una legge.

Seguici su Telegram | Instagram Facebook | TikTok | Youtube

Fonte: Assemblea consultiva islamica / ISNA / Golvani

LEGGI anche:

Condividi su Whatsapp Condividi su Linkedin
Comunicatrice sociale specializzata in giornalismo ambientale e terzo settore, un master in Comunicazione Ambientale e uno in Innovazione Sociale. In greenMe ha trovato il suo habitat ideale.

Iscriviti alla newsletter settimanale

Riceverai via mail le notizie su sostenibilità, alimentazione e benessere naturale, green living e turismo sostenibile dalla testata online più letta in Italia su questi temi.

Seguici su Instagram
Seguici su Facebook