Cosa ci fa un’orca nella Senna?

Condividi su Whatsapp Condividi su Linkedin

Qualche giorno fa in Francia è stata segnalata la presenza di un'orca assassina nella Senna che in Normandia ha raggiunto la città Rouen. L'enorme mammifero marino versa in cattive condizioni di salute e ha bisogno quanto prima di tornare a nuotare in mare aperto

Un’orca assassina nella Senna. Sembra una barzelletta eppure non lo è perché dal 16 maggio le autorità francesi hanno avvistato un’orca che da La Manica si è spinta su per la foce del fiume francese nel porto di Le Havre. Da lì il temuto predatore dei mari ha nuotato per decine di chilometri.

Il mammifero marino avrebbe raggiunto ora la città di Rouen sotto gli occhi esterrefatti di abitanti e turisti che l’hanno vista sbucar fuori dall’acqua.

orca senna

@Reuters

È da più di 10 giorni che l’orca si aggira nella Senna. I media francesi stanno riprendendo costantemente i suoi spostamenti. L’animale misura oltre 4 metri ed è in visibilmente pessime condizioni. 

La sua pinna dorsale è infatti piegata, indice di uno stato di salute preoccupante. Il mammifero avrebbe perso il suo tono muscolare. Al momento non è stato predisposto alcun intervento di recupero/salvataggio da parte delle autorità per non stressare ancora di più l’orca.

La Francia spera che questo predatore finito nella Senna cambi rotta e possa ritornare a nuotare in mare aperto.

Fonte: Reuters

Seguici su Telegram | Instagram | Facebook | TikTok | Youtube

Condividi su Whatsapp Condividi su Linkedin
Laureata in Lingue, attivista e volontaria per i diritti degli animali. Amante della cucina vegetale, di vini rossi e di tutto ciò che profumi di cannella.

Iscriviti alla newsletter settimanale

Riceverai via mail le notizie su sostenibilità, alimentazione e benessere naturale, green living e turismo sostenibile dalla testata online più letta in Italia su questi temi.

Seguici su Instagram
Seguici su Facebook