La civetta in mezzo al lago: salvata dall’assideramento da un ragazzo in Kayak (FOTO)

Condividi su Whatsapp Condividi su Linkedin

Mentre andava in kayak nel lago Tuusula, in Finlandia, Pentti Taskinen ha avvistato nella nebbia qualcosa di strano che affiorava dall'acqua. In un primo momento ha pensato che fosse una lontra e, sapendo che poteva morire di ipotermia se non avesse fatto nulla, ha cercato di raggiungerla il prima possibile.

Mentre andava in kayak nel lago Tuusula, in Finlandia, Pentti Taskinen ha avvistato nella nebbia qualcosa di strano che affiorava dall’acqua. In un primo momento ha pensato che fosse una lontra e, sapendo che poteva morire di ipotermia se non avesse fatto nulla, ha cercato di raggiungerla il prima possibile.

Ha remato con tutte le sue forze fin quando, una volta arrivato più vicino, l’inaspettabile. In mezzo al lago, a circa 500 metri dalla spiaggia, a galleggiare nell’acqua fredda e insidiosa non era una lontra, ma una civetta . Trascorsi alcuni secondi, il rapace si è voltato verso la canoa. Il ragazzo l’ha prontamente fotografato, regalando a noi tutti delle immagini splendide quanto inusuali e drammatiche.

Taskinen ha subito aiutato il diffidente volatile a salire sul suo mezzo di soccorso, il kayak. Era freddissimo e sarebbe certamente morto presto di ipotermia, ma le fortuite circostanze lo hanno aiutato a trovare un caldo riparo sulla copertina dell’imbarcazione.

La vicenda ha fatto il giro degli abitanti del posto, che subito si sono affannati nel dar vita a una vivace discussione sui motivi dell'”affondamento” della civetta nel lago. Alcuni credono che abbia perso l’orientamento mentre cacciava, a causa della fitta nebbia. Altri pensano che sia stata attacata da uno dei suoi acerrimi nemici, come i corvi.

gufo kayak 2

gufo kayak

Solo la civetta, che dopo essersi asciugata e riscaldata è volata via, può saperlo.

Roberta Ragni

LEGGI ANCHE:

Lucky, il cucciolo di canguro salvato con la rianimazione cardiopolmonare
Piccolo-grande tricheco senza mamma salvato in Alaska (video)
Moses: l’elefantino orfano salvato da una mamma umana
Rarissimo esemplare di riccio albino salvato nel modenese

Condividi su Whatsapp Condividi su Linkedin
Caporedattore di greenMe. Dopo una laurea e un master in traduzione, diventa giornalista ambientale. Ha vinto il premio giornalistico “Lidia Giordani”, autrice di “Mettici lo zampino. Tanti progetti fai da te per rendere felici i tuoi amici a 4 zampe” edito per Gribaudo - Feltrinelli Editore nel 2015.

Iscriviti alla newsletter settimanale

Riceverai via mail le notizie su sostenibilità, alimentazione e benessere naturale, green living e turismo sostenibile dalla testata online più letta in Italia su questi temi.

Seguici su Instagram
Seguici su Facebook