Cigno lasciato per ore con un calzino nero in testa. La polizia cerca i responsabili

Condividi su Whatsapp Condividi su Linkedin

A Lincoln, nel Regno Unito, un cigno era stato lasciato per ore con un calzino nero in testa, rischiando la vita.

Potrebbe sembrare a prima vista una bravata, ma non fa ridere nemmeno un po’ il gesto di questi sconosciuti sconsiderati che hanno messo un calzino sulla testa di un cigno. E lo hanno lasciato così.

Tutto è accaduto a Lincoln, capoluogo della contea inglese del Lincolnshire. Qui un cigno che si trovava nel canale di scolo della Catchwater nell’area di Coulson Road è stato trovato lo scorso 2 maggio con un calzino nero saldamente sopra la testa. Ora è vivo per miracolo: se fosse rimasto un altro po’ così non si sarebbe salvato, sarebbe morto di fame o soffocato.

Gli investigatori della fauna selvatica della polizia del Lincolnshire stanno facendo appello per trovare dell’accaduto, dando avvio a una vera e propria caccia all’uomo.

Qualsiasi tipo di crudeltà sugli animali non sarà tollerato e condurremo un’indagine completa su questo incidente. Lavoriamo con organizzazioni per la fauna selvatica che ci segnalano questi incidenti in modo che possiamo indagare”, dice uno degli investigatori.

Nel Regno Unito, tutti gli uccelli selvatici sono protetti dal Wildlife and Countryside Act 1981 ed è considerato reato uccidere, ferire o catturare uccelli selvatici se non dietro licenza. Questo spiega il pugno duro della polizia locale che fa appello a chiunque abbia informazioni utili sugli autori della brutta vicenda.

Fonte: Polizia di Lincoln

Leggi anche:

Condividi su Whatsapp Condividi su Linkedin
Giornalista pubblicista, laurea con lode in Scienze Politiche, un master in Responsabilità ed etica di impresa e uno in Editing. Scrive per greenMe dal 2009. È volontaria Nati per Leggere in Campania.

Iscriviti alla newsletter settimanale

Riceverai via mail le notizie su sostenibilità, alimentazione e benessere naturale, green living e turismo sostenibile dalla testata online più letta in Italia su questi temi.

Seguici su Instagram
Seguici su Facebook