Whippet: 10 cose da sapere prima di adottarne uno

Condividi su Whatsapp Condividi su Linkedin

Se stai valutando di adottare un Whippet ci sono alcune cose che dovresti sapere prima di accoglierlo in famiglia come, ad esempio, le sue caratteristiche peculiari che ti aiuteranno a capire a fondo il carattere e le esigenze di questa razza canina appartenente al gruppo dei Levrieri

A un primo sguardo si potrebbe pensare di avere davanti un comune Levriero e l’affermazione non sarebbe errata poiché questo cane dal portamento molto elegante appartiene sì al gruppo Levrieri ENCI ma può vantare una razza tutta sua, diversa dal Levriero afgano, Greyhound o Galgo español.

Il suo nome è Whippet ed è un cane di taglia media originario dell’Inghilterra settentrionale. La sua storia è piuttosto recente in quanto prima del XIX secolo non si hanno notizie di questa razza e della sua selezione che, tutt’oggi, rimane comunque misteriosa. Pare che il Whippet sia nato dall’incrocio tra un Piccolo Levriero italiano, un Greyhound e forse alcuni cani Terrier.

Una cosa è certa: gli operai inglesi adoperavano questo cane per la caccia al coniglio e alla lepre, sfruttando la grande velocità e resistenza che gli incroci avevano conferito all’animale. Verso la seconda metà del XIX secolo molta manodopera inglese emigrò verso gli Stati Uniti e così la razza iniziò a diffondersi nel Nuovo mondo. Nel 1888 arrivò il riconoscimento ufficiale dello standard da parte dell’American Kennel Club.

Il sua carattere è dolce ed equilibrato

Il Whippet è un cane dalla personalità davvero amichevole. Sa essere gentile con tutti, dolce e allo stesso tempo coinvolgente con la sua instancabile energia e allegria. Come lo Schnauzer nano, questa razza è il prototipo del perfetto cane di famiglia. A differenza del piccoletto tedesco, il Whippet si lega con facilità a qualunque estraneo. Il suo temperamento è inoltre più equilibrato e paziente di altri suoi simili. Questo lo rende anche un eccellente cane da pet therapy.

Le malattie che interessano il Whippet

Il Whippet è un cane molto sano e la sua aspettativa di vita si aggira tra i 12 e i 14 anni. Molte delle condizioni che si riscontrano con più frequenza nelle razze canine come, ad esempio, la displasia dell’anca sono sconosciute in questo cane. Alcune patologie che interessano il Whippet sono tuttavia:

  • malattie cardiache
  • insufficienza renale
  • problemi agli occhi
  • lesioni

Raramente il Whippet può essere anche affetto da sordità congenita e ipotiroidismo.

Il suo mantello non richiede particolari cure

Il Whippet è un Levriero a pelo corto dal manto fitto ma fine. Non perde eccessivamente pelo e bastano davvero poche spazzolate una tantum per rimuovere quel poco che viene via. Ciò rende la razza ipoallergenica e adatta anche a chi soffre di allergie o di asma, ma desidera con tutto il cuore adottare un cane. Il mantello si sporca inoltre difficilmente e richiede una tolettatura sporadica anche con il caldo estivo.

Corre come un fulmine

Dai suoi parenti Greyhound il Whippet ha ereditato un’andatura unica nella corsa che gli consente di sfiorare i 60 kilometri orari in pochi secondi e mantenere questo ritmo per parecchio tempo. La sua muscolatura è possente, il corpo slanciato e le zampe posteriori più larghe e allungate gli conferiscono un grande potere di spinta.

È un atleta nato senza ombra di dubbio ed è nelle competizioni e nell’agility che questa razza tira fuori tutto il suo potenziale. Il Whippet adora correre in grandi spazi. Le aree devono essere però sicure altrimenti il rischio che l’animali salti una recinsione e scappi via è realmente elevato.

La sua educazione è facile

Questo cane si lascia educare piuttosto facilmente grazie alla sua intelligenza e alla collaborazione. È desideroso di imparare e lo fa davvero celermente se l’educazione è molto gentile, cosa che dovrebbe sempre caratterizzare qualunque percorso educativo per qualunque razza canina.

Con dolcezza e costanza otterrai tutti gli obiettivi prefissati. Ricordati di non alzare mai troppo la voce se non vuoi ottenere il risultato opposto: la totale chiusura da parte del cane. Il Whippet è un cane dall’indole molto sensibile. Anche con i suoi simili il Whippet si dimostra amichevole, sebbene la socializzazione non debba mai mancare. Se in casa hai altri cani stai certo che sarà il Whippet a ravvivare l’atmosfera e la vita degli altri suoi amici a quattro zampe.

Ha un forte istinto predatorio

Essendo nato come cane da caccia il Whippet conserva un forte attitudine all’attività venatoria. Scatta davanti a ratti, conigli e qualunque altro animaletto di piccola taglia si muova sotto il suo naso. Questo può significare sostanzialmente due cose: spiacevoli sorprese dentro e fuori casa e inseguimenti improvvisi.

Se con gli altri cani il Whippet può socializzare molto bene, con i gatti non c’è storia. La razza tende a rincorrerli per acciuffarli. Non tutti i Whippet sono incompatibili con i gatti ma se in casa c’è già un felino, questo cane potrebbe non essere affatto la migliore compagnia. Se il cane dovesse accettare invece la presenza del gatto, è opportuno supervisionare sempre i due e non lasciarli mai da soli insieme.

Rapporto con i bambini

Il Whippet è un cane che va d’amore e d’accordo con bimbi, bambini, ragazzini, adulti e anziani. Con la sua grande energia e il suo carattere amorevole un Whippet è in grado di tenere occupato qualunque bambino meglio di una babysitter esperta. Non è una razza delicata e sebbene competitiva e territoriale questi aspetti non sembrano prevalere nel rapporto che il cane instaura con i più piccoli.

La sua vivacità è travolgente così come il suo livello di energia ed è assai probabile che il tuo bambino sarà il primo a stancarsi tra i due. Nonostante ciò il Whippet sa moderare molto il suo temperamento, dimostrandosi un compagno di giochi perfetto e molto tollerante.

Teme molto il freddo

Il Whippet mostra una scarsa tolleranza alle basse temperature. Si raffredda facilmente, avendo pochissimo grasso corporeo e d’inverno senza un apposito cappottino difficilmente ti seguirà all’esterno. Con la giusta protezione può sgambettare tranquillamente tra la neve ma il freddo non gli si addice per niente. Preferisce di gran lunga le temperature più miti alle stagioni gelide.

È molto goloso

Il Whippet è un cane dall’appetito vorace e perennemente affamato. Non farti trarre in inganno dal fatto che con la corsa il tuo cane consumi molte energie. È così certamente, ma questo non significa che il Whippet deve mangiare finché non è sazio. La razza è un’ottima forchetta e spazzola via in niente ogni cibo ritenuto particolarmente appetibile. Sebbene non si riscontrino frequentemente casi di obesità tra i Whippet, la sua alimentazione e le quantità vanno seguite.

Attenzione anche a non dargli troppi premietti quando esegue un comando. Il fatto che apprenda in fretta non vuol dire snack a volontà. Preferisci sempre biscottini con ingredienti naturali, meglio ancora se fatti in casa.

Non abbaia quasi mai

A differenza dello Schnauzer nano o altri cani considerati piuttosto rumorosi il Whippet è un amico a quattro zampe tranquillo. Abbaia davvero raramente anche perché essendo nato come cane da caccia e non da guardia il silenzio è fondamentale per non farsi sentire dalle sue prede e portare a casa il bottino.

La maggior parte dei Whippet è docilissima e anche con gli sconosciuti si dimostra amichevole e accogliente. Questo rende la razza canina perfetta anche agli occhi del vicinato e gli conferisce una grande adattabilità. Se il tuo Whippet dovesse abbaiare molto allora devi indagare sul perché. Una delle cause potrebbe essere lo stress o la mancanza di esercizio fisico, essenziale per la razza.

Per saperne di più su altre razze canine leggi anche:

Condividi su Whatsapp Condividi su Linkedin
Laureata in Lingue, attivista e volontaria per i diritti degli animali. Amante della cucina vegetale, di vini rossi e di tutto ciò che profumi di cannella.

Iscriviti alla newsletter settimanale

Riceverai via mail le notizie su sostenibilità, alimentazione e benessere naturale, green living e turismo sostenibile dalla testata online più letta in Italia su questi temi.

Seguici su Instagram
Seguici su Facebook