Olio di cocco, ottimo anche per il tuo cane se lo usi in questi modi a cui non avresti mai pensato

Condividi su Whatsapp Condividi su Linkedin

L'olio di cocco ha tantissimi benefici anche per i nostri amici a 4 zampe. Scopri i 9 usi alternativi per il benessere del cane.

Non conservare così l'avocado: è pericoloso

L’olio di cocco ha tantissimi benefici anche per i nostri amici a 4 zampe. Scopri i 9 usi alternativi per il benessere del cane

L’olio di cocco può essere usato per il benessere del cane. Sebbene non tutti i veterinari siano d’accordo sui benefici dell’olio di cocco per i nostri amici pelosi, la scienza è a favore del suo utilizzo seppur in modo moderato. 

Perché usare l’olio di cocco sui cani

L’olio di cocco può essere usato sui nostri amici pelosi per:

  • migliorare l’odore del manto
  • trattare pelle secca o pruriginosa, macchie e persino morsi o punture di insetti
  • ammorbidire il pelo e renderlo più lucido
  • efficace contro la formazione dei boli di pelo 
  • favorire la digestione grazie ai trigliceridi a catena media (MCT in breve). Alcuni veterinari affermano persino che i trigliceridi a catena media, come appunto l’olio di cocco, possono migliorare le prestazioni cognitive soprattutto se il cane è anziano
  • aiutare le ossa e le articolazioni, anche calmando i dolori dell’artrite 
  • combattere e contrastare virus, funghi e microrganismi grazie all’acido laurico dell’olio di cocco che ha proprietà antimicotiche e antivirali.

Ovviamente, è importante sottolineare come questo prodotto non riesca a eliminare del tutto virus e batteri, quindi, devi considerare l’olio di cocco come un ottimo complemento aggiuntivo, ma non come un sostituto di medicinali. (Leggi anche: Olio di cocco: e se non fosse così benefico per la salute?)

9 modi per utilizzare l’olio di cocco per il benessere del tuo cane

L’olio di cocco fa bene al cane? La risposta è sì, ma solo se usato in modo adeguato e in piccole quantità. Infatti, i vantaggi dell’olio di cocco sono molteplici, ma come introdurlo nella routine del tuo amico peloso? 

Di seguito troverai i 9 modi alternativi per utilizzare l’olio di cocco e migliorare il benessere del tuo pet.

Integratore alimentare 

Uno dei modi migliori per usare l’olio di cocco è inserirlo nell’alimentazione del cane come integratore; in questo modo, andrai a curarlo dall’interno e a migliorare la salute della pelle e dei pori

Come? Basta versare una piccola quantità di olio di cocco direttamente nella ciotola al momento della pappa. Qual è la quantità giusta da usare? Tieni presente che quando includi l’olio di cocco nel pasto del tuo animale, occorre iniziare con una quantità molto piccola e aumentare il dosaggio progressivamente.

Il motivo? Questo ingrediente se usato da subito in modo eccessivo può andare a sconvolgere l’intestino del cane. In caso di dubbi e perplessità, ti consigliamo di consultare il tuo veterinario. (Leggi anche: Olio di cocco: 10 straordinari usi alternativi)

Camuffare le medicine

Vista la consistenza caratteristica dell’olio di cocco, ossia un po’ come il burro di arachidi denso e corposo, può essere usato come mezzo per coprire e camuffare le medicine da dare al cane

Efficace come dentifricio per la salute dei denti del cane

L’olio di cocco ha proprietà antimicrobiche che lo rendono un ottimo sostituto del dentifricio per cani, in particolare per i cani che non amano il sapore del classico dentifricio. Come usarlo? E’ semplicissimo, basta applicarne una piccola quantità sul dito oppure su uno spazzolino da denti professionale e strofinare l’olio direttamente sui denti del pet per almeno un paio di volte alla settimana.

Efficace sui pori, sulla pelle e sul pelo 

È stato dimostrato che l’olio di cocco migliora il pelo, i pori e la pelle del cane se utilizzato correttamente. Ricorda di strofinare l’olio di cocco sui pori, sulla pelle e sul pelo del cane con le mani o aiutandoti con un asciugamano abbastanza grande.

Nel caso in cui il tuo cane abbia pori e pelle pruriginosi o secchi, applica dell’olio di cocco e massaggia delicatamente fino a completo assorbimento. Puoi anche strofinarlo sulle dita, per poi procedere massaggiando il manto del cane; questo è anche un ottimo modo per farlo rilassare e coccolarlo.

In caso di allergia puoi utilizzare l’olio di cocco, ma ti consigliamo di rivolgerti prima al tuo veterinario di fiducia. (Leggi anche: Olio di cocco, è veleno puro secondo questa prof di Harvard (VIDEO)

Protezione contro pulci e zecche

Non solo l’olio di cocco funziona come idratante naturale per il cane, ma può essere anche un repellente naturale per pulci e zecche.

Ovviamente, in caso di pulci o altri parassiti il consiglio è di non usare l’olio di cocco come sostituto del classico repellente, ma semplicemente come prodotto da aggiungere alla cura.

Efficace in caso di ferite

Un altro modo efficace per usare l’olio di cocco per il benessere del cane è curare e guarire le ferite, in quanto questo prodotto ha proprietà antibiotiche. I veterinari hanno scoperto in particolare che l’olio di cocco è buono per le zampe screpolate, i tagli causati dal gioco nel parco e persino contro le ferite autoinflitte dai cani che mordicchiano le zampe pruriginose soprattutto durante la stagione delle allergie.

Migliora la digestione

L’olio di cocco migliora la digestione ed elimina l’alito cattivo del pet. Inoltre, è efficace anche in caso di problematiche intestinali come la colite e la sindrome infiammatoria intestinale.

Rinforza il sistema immunitario

Grazie alle sue proprietà antinfiammatorie e antivirali, l’olio di cocco è ottimo per rafforzare le difese immunitarie del cane, e agisce anche come prevenzione per alcune tipologie di tumori.

Efficace nella perdita di peso

L’olio di cocco aiuta a regolare la funzione tiroidea e, di conseguenza, è efficace per garantire la perdita di peso. Inoltre, contiene acidi grassi a catena media molto più facili da assorbire da parte dell’intestino, e in grado di regolare il peso corporeo dell’animale.

Qual è il miglior olio di cocco per i cani?

Il vantaggio di introdurre l’olio di cocco nella routine del benessere del cane è che si tratta di un prodotto alimentare che probabilmente hai già nella dispensa della cucina.

Tuttavia, ci sono oli di cocco migliori rispetto ad altri; in particolare, è necessario cercare un olio di cocco non raffinato, ancora meglio se si tratta di olio di cocco biologico e spremuto a freddo.

Olio di cocco: controindicazioni

Come accennato in precedenza l’olio di cocco se usato in modo eccessivo fa male, e non solo ai nostri amici animali.

Per quanto riguarda i pet, se usato in grandi quantità può danneggiare la salute dell’intestino del tuo amico peloso. Quindi, il consiglio è di monitorare sempre le feci dell’animale, e in caso di diarrea è necessario interrompere la somministrazione per alcuni giorni, prima di riprovare con una dose minore.

Inoltre, può accadere che il pet sia allergico all’olio di cocco; in tal caso, se noti alcuni punti sull’addome o altri segni di reazioni allergiche, smetti del tutto di somministrare l’olio di cocco e prova delle alternative come l’olio di semi di lino  (buone fonti di acidi grassi omega-3). 

Ricorda anche che non dovresti usare l’olio di cocco se hai un cane in sovrappeso, perché si tratta di un alimento molto ricco di grassi e calorie.

Ti potrebbe interessare: 

Condividi su Whatsapp Condividi su Linkedin
Laureata in Lingue e Civiltà Orientali presso l'Università degli Studi di Roma La Sapienza. Ha diversi anni di esperienza nella comunicazione digitale. Appassionata di beauty, fitness, benessere e moda sostenibile.

Iscriviti alla newsletter settimanale

Riceverai via mail le notizie su sostenibilità, alimentazione e benessere naturale, green living e turismo sostenibile dalla testata online più letta in Italia su questi temi.

Seguici su Instagram
Seguici su Facebook