Levriero afgano: 10 cose da sapere prima di adottarne uno

Condividi su Whatsapp Condividi su Linkedin

Se stai valutando di adottare un Levriero afgano ci sono alcune cose che devi assolutamente sapere prima di accoglierlo in famiglia come ad esempio le sue caratteristiche peculiari che ti aiuteranno a capire a fondo il carattere e le esigenze di questa razza orientale

Un mantello lungo ed elegante, un portamento fiero ed intraprendente ed uno sguardo intensissimo sono solo alcune dei tratti distintivi di un Levriero afgano, un cane orientale che fa da padrone nelle esibizioni canine così come in qualunque passeggiata nel quartiere.

Incontrarlo però non capita tanto spesso perché questa razza non è poi tanto diffusa e, un po’ come il Dalmata, non è propriamente adatta a tutti. Ecco perciò 10 cose da sapere prima di adottare un Levriero afgano:

Abbaia pochissimo

Il Levriero afgano è una razza sportiva, ma piuttosto tranquilla sotto quasi ogni aspetto e di conseguenza abbaia molto poco. Alla vista di estranei l’animale è molto diffidente e non risponde con l’abbaiare, cosa che invece è tipica di altre razze tra cui il Volpino di Pomerania.

Soffre il freddo

Il Levriero afgano ha un mantello folto e setoso che non presenta tuttavia il sottopelo. Il cane soffre molto i periodi dell’anno particolarmente freddi e per lui si raccomanda di usare un cappottino durante le uscite e di tenere la sua cuccia ben riparata da spifferi o correnti.

Si contiene nel mostrare il suo affetto

Anche verso i propri familiari il Levriero afgano è quasi frenato nel dimostrare l’amore che prova nei loro confronti. Di certo l’animale non è indifferente alla famiglia o ai sentimenti, ma tende comunque a controllare molto alcune sue emozioni, per altre invece no.

Meglio non farlo annoiare

Uno degli stati d’animo che il Levriero afgano non tenterà di nascondere in alcun modo è la noia. Se da un lato questo cane è molto equilibrato e pacato, manifesta la sua disapprovazione per essere stato lasciato ad esempio solo distruggendo o masticando tutto ciò che trova nei paraggi.

Come ogni animale l’afgano richiede attenzioni e se trascurato tira fuori alcuni lati del suo carattere non proprio idilliaci.

Correre è la parola d’ordine

Il Levriero afgano è un cane intraprendente che ama smisuratamente la corsa. Del resto è un levriero, un cane molto agile e snello che si diverte e si rilassa proprio correndo. Questa attività non deve assolutamente mancare nella routine, ma attenzione quando si è all’aperto: l’area deve essere circoscritta e sicura.

Educarlo è un’impresa ardua

Questa razza è estremamente testarda e la sua educazione è un po’ come scalare una montagna, sempre in salita! Il Levriero afgano ha un certo caratterino, essendo ostinato e molto sicuro di sé. Con lui bisogna fare affidamento a tutta la pazienza che si conosce e insegnargli passo passo ogni comando base, senza mai rimproverarlo troppo duramente.

Non gettare la spugna ai suoi primi rifiuti, pregarlo per fargli fare qualcosa non serve a nulla. Persevera piuttosto mostrandoti sempre gentile, ma coerente. Chi la dura la vince.

Va d’accordo con i bambini, ma..

Il Levriero afgano è un cane che deve socializzare da subito con gli altri membri della famiglia e con i suoi simili. Il cane è infatti riservato e preferisce la quiete all’esuberanza dei più piccoli. Con loro va comunque d’accordo, essendo un buon animale da compagnia, non mostra chissà quanto interesse. Non è certo l’amico dei giochi che ogni bimbo vorrebbe.

Non ama molto giocare

La razza è conosciuta infatti per non amare particolarmente i giochi. Ci sono sì attività che gli piacciono e che possono essere condivise con lui, ma questo non è certo il cane che stravede per palline, frisbee e pupazzi con sonagli. Questo non significa tuttavia che la sua gestione sia delle più semplici.

Necessita di tempo e cure

Il Levriero afgano ha bisogno di correre, come abbiamo già spiegato, e di frequente, motivo per cui bisogna dedicargli almeno 1 ora al giorno per poter fargli fare esercizio fisico e alleviare lo stress.

L’attività fisica è indispensabile per mantenerlo in forma, essendo sì un cane di taglia grande, ma allo stesso tempo molto leggero. Un Levriero afgano non dovrebbe superare i 25-27 kg di peso.

Il suo manto necessita di cura costante. Sebbene l’animale non perda pelo, questo va spazzolato e toelettato con frequenza.

Ama tentare la fuga

Il Levriero afgano nasce come cane da caccia e, sebbene con il tempo sia divenuto un ottimo cane da compagnia, l’animale non ha perso il suo istinto da cacciatore. Questo lo spinge sia a inseguire improvvisamente possibili prede che a cercare di fuggire di tanto in tanto, specialmente se non si trova poi così bene nelle mura domestiche.

Per saperne di più su altre razze canine leggi anche:

Condividi su Whatsapp Condividi su Linkedin
Laureata in Lingue, attivista e volontaria per i diritti degli animali. Amante della cucina vegetale, di vini rossi e di tutto ciò che profumi di cannella.

Iscriviti alla newsletter settimanale

Riceverai via mail le notizie su sostenibilità, alimentazione e benessere naturale, green living e turismo sostenibile dalla testata online più letta in Italia su questi temi.

Seguici su Instagram
Seguici su Facebook