Il tuo cane mangia qualsiasi cosa che trova per strada? Ecco come farlo smettere

Condividi su Whatsapp Condividi su Linkedin

Se durante le passeggiate il tuo amico a quattro zampe mangia residui di cibo o si lancia su oggetti non commestibili che trova per la via, allora è importante farlo a smettere. Ci sono infatti dei semplici trucchetti da insegnargli per evitare che il tuo cane mangi per strada

Ecco il carrello smart per la spesa

Le passeggiate con il proprio cane sono generalmente un momento di relax e di socializzazione, ma possono tramutarsi quasi in un incubo se l’animale è solito spazzolare tutto quello che trova lungo il percorso, non avendo alcuna intenzione di lasciarlo lì.

Questo comportamento si verifica sia nei cuccioli che negli adulti e quando si tratta di sostanze non nutritive prende il nome di pica, termine con cui si indica la tendenza anomala dell’animale di ingerire cose non commestibili che siano esse carta, sabbia, sassolini e persino deiezioni.

Premesso che bisognerebbe sempre prestare attenzione a cosa i cani ingeriscano, anche se spesso l’animale ha l’abitudine di mangiare fili d’erba, tanti degli oggetti che vengono gettati o abbandonati per strada sono pericolosi per i cani perché piccoli o taglienti ad esempio.

Insegnare quindi al proprio fido a non fiondarsi su cibo e altro può non solo evitare che il nostro amico non incorra in pericoli, ma rendere la passeggiata più serena sia per il cane e che per il proprietario. Piuttosto che aprire con forza il muso del nostro cane ci sono dei trucchi e dei comandi che possono tornare molto utili:

Insegna al tuo cane il comando “lascia”

Lascia! Molla! Sputa! Tante sono le possibilità che il comando offre, ma che deve essere ben chiaro per il cane per poter funzionare in strada. Per far sì che l’animale lo recepisca per tempo, allenati a casa con un pupazzo e dei premietti:

  1. prendi il suo gioco preferito e degli snack;
  2. invita il cane ad afferrare il gioco, ma non lasciarlo quando lo prende;
  3. avvicina subito un bocconcino al suo naso per attirare la sua attenzione;
  4. quando il tuo cane sta per lasciare la presa, ripeti con fermezza “lascia” o l’espressione che vuoi che apprenda e dagli il premio;
  5. ripeti l’esercizio più volte e in punti diversi della casa prima di provare per strada dove le distrazioni saranno maggiori.

Rafforza il suo controllo degli impulsi

La tentazione di afferrare qualche resto di cibo o un gioco è un impulso molto forte nei cani che però può essere controllato con il giusto esercizio. Insegnare al tuo cane a regolare il suo comportamento si rivelerà essere molto utile anche in altre situazioni:

  1. prendi in mano uno snack che il tuo cane adora o una prelibatezza e chiudo il pugno;
  2. avvicinalo al tuo cane e lascia che lui odori e lecchi la tua mano;
  3. aspetta che si tranquillizzi e non appena si siede apri il pugno e mostragli cosa c’è dentro;
  4. chiudi nuovamente la mano quando il cane si lancia per prendere il premio;
  5. quando si acquieta, attendi un poco e metti il bocconcino per terra se l’animale rimane in attesa;
  6. dici “vai” e premia il tuo cane.

Questo esercizio andrebbe ripetuto con frequenza, allungandone la durata e aumentando man mano la difficoltà.

Museruola sì o no?

La museruola è uno strumento controverso per gli educatori, alcuni la suggeriscono, altri invece vorrebbero abolirla. Se il cane ha problemi di salute e vuoi essere sicuro che nulla possa entrare nella sue fauci allora la museruola potrebbe essere indicata. In commercio esistono tanti tipi per le specifiche esigenze del cane.

La museruola da sola non insegna al cane alcun comportamento e non è la soluzione al problema, anzi, se non introdotta correttamente può provocare stress e paure nell’animale che alla vista dell’oggetto tenderà a scappare.

Altri consigli utili

Per far sì che il tuo cane non sia tentato dall’afferrare oggetti e cibo per strada, assicurati inoltre di:

  • aver nutrito l’animale almeno un’ora prima di scendere a fare la passeggiata;
  • portarti dietro sempre dei biscottini per lavorare sul comando “lascia” e simili;
  • camminare in luoghi con non troppe tentazioni all’inizio;
  • far passeggiare il cane al tuo fianco per seguire i suoi movimenti;

Ricorda poi che se hai adottato un cane abbandonato che ha trascorso parte della sua vita in strada allora questo tenderà spessissimo a lanciarsi sul cibo, essendo stato spinto dall’istinto di sopravvivenza ed avendo probabilmente patito la fame nella sua vita precedente. Tienilo sempre a mente. Non è che non ti vuole ascoltare, è semplicemente un istinto di sopravvivenza per chi ha sofferto (la fame, e non solo).

Questo atteggiamento può essere difficile da smussare, ma mai dire mai. Se nonostante questi esercizi, non ci dovessero essere miglioramenti, allora puoi pensare di rivolgerti ad un educatore specializzato che segua preferibilmente un approccio zooantropologico.

Seguici su Telegram | Instagram | Facebook | TikTok | Youtube

Leggi anche:

Condividi su Whatsapp Condividi su Linkedin
Laureata in Lingue, attivista e volontaria per i diritti degli animali. Amante della cucina vegetale, di vini rossi e di tutto ciò che profumi di cannella.

Iscriviti alla newsletter settimanale

Riceverai via mail le notizie su sostenibilità, alimentazione e benessere naturale, green living e turismo sostenibile dalla testata online più letta in Italia su questi temi.

Seguici su Instagram
Seguici su Facebook