Dream, il cane siciliano dal muso sfigurato da un petardo con tanta voglia di vivere

Condividi su Whatsapp Condividi su Linkedin

Le avventure di Dream erano iniziate nel peggiore dei modi, ma ora il cane è nelle mani di veterinari e volontari e potrà essere adottato

La nostra Sicilia è una terra ricca di cultura e di paesaggi sconfinati, ma in questa meravigliosa isola il randagismo purtroppo dilaga ed i tantissimi volontari – già oberati di lavoro e di animali da far adottare – combattono ogni giorno con abbandoni, emergenze e maltrattamenti. Ed infatti la storia di Dream, uno dei tanti cani siciliani salvati dal peggio, inizia proprio così.

In provincia di Trapani, a Partanna, qualcuno ha avuto la pessima idea di lanciare goliardicamente un petardo su un cane della zona, noncurante delle sofferenze dell’animale e di questo orribile gesto che di divertente proprio non ha nulla. Notando quel povero cane dei passanti hanno per fortuna contattato l’associazione “Felici nella Coda Onlus” che non si è tirata indietro.

Dream, così lo hanno chiamato, è stato soccorso da alcuni volontari dal cuore immenso che si sono rivolti immediatamente ad un veterinario privato, non potendo portare il cane in un rifugio o al canile dove sarebbe stato inevitabilmente addormentato perché gli interventi di cui necessita sono complessi oltre che di un certo costo.

E così sono iniziate le medicazioni d’emergenza, il primo intervento per rimuovere le parti del muso in necrosi, prevenire infezioni e consentire al cane, tramite tubicini, di respirare quantomeno da quello che una volta era il suo naso. La situazione è molto delicata così come le condizioni dell’animale, ma Dream sta rispondendo bene ai trattamenti ed i valori delle sue analisi sono buoni.

Dream è stato sottoposto poi ad un intervento di ricostruzione maxillo-facciale eseguito da uno specialista di Bologna e continua adesso le sue terapie grazie all’aiuto dei volontari che lo monitorano giorno e notte e alla generosità delle tantissime persone che in questi giorni e nelle settimane passate hanno sostenuto le spese mediche di Dream con delle donazioni, alleggerendo il carico già troppo pesante dei volontari.

Dream ora sta decisamente meglio, sta mangiando e ha tanta voglia di vivere, di continuare a “sognare” una vita diversa da quella che finora ha trascorso come il suo nome gli ricorda e di trovare presto una famiglia di cuore che possa fargli dimenticare il dolore vissuto e fargli conoscere l’amore, come sta già sperimentando grazie ai volontari.

Per chiunque volesse aiutare o adottare Dream, QUI vi è la raccolta fondi gestita dai volontari con tutti i dati per poter fare una donazione ed i contatti per l’adozione.

Fonte: Felici nella Coda Onlus/Facebook

Seguici su Telegram | Instagram | Facebook | TikTok | Youtube

Leggi anche:

 

Condividi su Whatsapp Condividi su Linkedin
Laureata in Lingue, attivista e volontaria per i diritti degli animali. Amante della cucina vegetale, di vini rossi e di tutto ciò che profumi di cannella.

Iscriviti alla newsletter settimanale

Riceverai via mail le notizie su sostenibilità, alimentazione e benessere naturale, green living e turismo sostenibile dalla testata online più letta in Italia su questi temi.

Seguici su Instagram
Seguici su Facebook