Dona una coperta ai cani abbandonati nei rifugi, un piccolo gesto per scaldare l’inverno

Condividi su Whatsapp Condividi su Linkedin

Se hai vecchie coperte e trapunte a casa, non buttarle. Scegli di darle piuttosto a un rifugio, donandole ai cani abbandonati che passeranno un altro rigido inverno in un gelido box. Un gesto semplicissimo per portare un po' di calore nelle loro gabbie

Il freddo invernale sembra essere alla porte. Se la maggior parte di noi trascorrerà piacevoli momenti davanti al camino, magari sotto a un plaid per riscaldarsi ancora di più, migliaia di cani patiranno il gelo nei canili e nei rifugi del nostro territorio.

Malgrado l’impegno dei volontari, molte strutture non dispongono nemmeno di cucce e i cani rinchiusi nei box in esubero sono costretti a distendersi sull’asfalto. Uno strazio specialmente per i cani più anziani quando le temperature iniziano a calare. Non molti sanno però che rifugi e associazioni accettano ben volentieri coperte, maglioni e lenzuola calde per distribuirle poi nei canili e rendere così l’inverno dei loro ospiti meno rigido.

La Lega Nazionale Per la Difesa del Cane – LNDC Animal Protection, ad esempio, nell’ambito della campagna #donaunacoperta, raccoglie coperte e trapunte presso i rifugi e le sedi territoriali dell’associazione, qui l’elenco. Magari proprio portando una calda coperta al rifugio, può capitare di innamorarsi perdutamente di un cane e decidere di adottarlo.

Il calore è tra le cose che più mancano a queste creature durante l’inverno. Per questo motivo, faccio appello a tutte le persone sensibili affinché portino le loro vecchie coperte al rifugio della loro città o a quello più vicino. Lo stesso appello lo rivolgo alle tante strutture ricettive – alberghi, bed & breakfast, case vacanze – che decidono di sostituire coperte e trapunte delle loro stanze. In questo modo si può dare un aiuto concreto alle tante creature che vivono in un freddo box in attesa della giusta adozione, ha detto Piera Rosati – Presidente LNDC Animal Protection,

Se non puoi recarti personalmente in un rifugio della tua zona, mettiti in contatto con i volontari. In molti organizzano punti di raccolta coperte e medicinali, occupandosi poi della consegna. Se hai delle vecchie coperte che non usi più, non buttarle. Donale, pensando a chi passerà un altro inverno in una gabbia fredda.

Si tratta di un gesto d’amore che non costa nulla e che scalderà il cuore di un cane abbandonato, portando un po’ di tepore nel suo box.

Seguici su Telegram Instagram | Facebook TikTok Youtube

Leggi anche:

Condividi su Whatsapp Condividi su Linkedin
Laureata in Lingue, attivista e volontaria per i diritti degli animali. Amante della cucina vegetale, di vini rossi e di tutto ciò che profumi di cannella.

Iscriviti alla newsletter settimanale

Riceverai via mail le notizie su sostenibilità, alimentazione e benessere naturale, green living e turismo sostenibile dalla testata online più letta in Italia su questi temi.

Seguici su Instagram
Seguici su Facebook