Sorpresa al parco: dog-sitter si imbatte in una scatola piena di palline da tennis, con un messaggio commovente

Condividi su Whatsapp Condividi su Linkedin

Mentre si trovava a passaggio all'Ely Country Park, una dog-sitter ha notato una scatola con palline da tennis e un messaggio strappalacrime

Nel Regno Unito emessa una moneta per celebrare il 50° del Pride

Kayley Drewitt, una dog-sitter inglese di 29 anni, va spesso a passeggio con i cani di cui si prende cura all’Ely Country Park, in Inghilterra. Ma qualche giorno fa, mentre si trovava in compagnia del piccolo Ozzy (uno Springer Spaniel di sette mesi), la ragazza si è imbattuta uno strano scatolone di carta con un messaggio scritto con un pennarello nero. Spinta dalla curiosità, si è avvicinata per capire meglio di cosa si trattasse e leggendo la scritta non è riuscita a trattenere le lacrime. 

Sono troppo vecchio per giocare con le mie palline da tennis preferite adesso. – recitava il messaggio – Ma mi renderebbe molto felice sapere che i cagnolini più giovani possano divertirsi con queste. Con affetto, Jarvis il Cocker Spaniel.

Ozzy non se l’è fatto ripetere due volte e ha subito iniziato a giocare con le palline da tennis. Colpita dalla dolcezza di quel gesto, Kayley ha poi deciso di immortalare la scatola e pubblicare un post su Facebook, in cui ammette “Ci hai reso entrambi molto felici, quindi grazie mille Jarvis the Cocker Spaniel, cane gentile.”

Il post ha ricevuto diversi da parte di utenti, che hanno condiviso messaggi di solidarietà nei confronti del cane ormai troppo vecchio per giocare con le sue adorate palline da tennis. 

“Mi ha fatto venire subito le lacrime agli occhi” scrive qualcuno. Ma la vera sorpresa è arrivata qualche giorno dopo, quando la dog sitter è stata contattata da Lian Wymer, la proprietaria di Jarvis, che per puro caso aveva notato il post della ragazza. 

Jarvis ha quasi 11 anni e ha un’artrite molto grave, quindi può più giocare. – ha raccontato Jarvis alla dog-sitter – Ma era un cagnolone molto attivo a cui piaceva portare una palla in bocca ovunque andassimo. Mio marito stava pulendo il retro della macchina dove erano conservate tutte le sua palline, e stava per buttarle via, ma ho detto di non farlo. Erano una parte così importante della vita quotidiana di Jarvis. Ho detto che avrei preferito darle a qualcun altro. Così li ho messi in una scatola, ci ho scritto una piccola nota e l’ho lasciata nel parco. M, a causa del Covid, non ero sicuro che le persone le avrebbero prese per far divertire i loro cani.

E, invece, le ha trovate il piccolo Ozzy, che – come dimostrano le foto – ha apprezzato tantissimo! 
 
Seguici su Telegram | Instagram Facebook | TikTok | Youtube
 
Fonte: Facebook
 
Leggi anche:
 
Condividi su Whatsapp Condividi su Linkedin
Laureata in Media, comunicazione digitale e giornalismo all'Università La Sapienza, ha collaborato con Le guide di Repubblica e con alcune testate siciliane. Appassionata da sempre al mondo del benessere e del bio, dal 2020 scrive per GreenMe

Iscriviti alla newsletter settimanale

Riceverai via mail le notizie su sostenibilità, alimentazione e benessere naturale, green living e turismo sostenibile dalla testata online più letta in Italia su questi temi.

Seguici su Instagram
Seguici su Facebook