Cavalier King Charles Spaniel: 10 cose da sapere prima di adottare questo cane brachicefalo

Condividi su Whatsapp Condividi su Linkedin

Se stai valutando di adottare un Cavalier King Charles Spaniel ci sono alcune cose che devi assolutamente sapere prima di accoglierlo in famiglia come ad esempio le sue caratteristiche peculiari che ti aiuteranno a capire a fondo il carattere e le esigenze di questa razza tanto amata dall'aristocrazia inglese

Se in Francia la nobiltà si circondava di Barboncini nei propri salotti, in Gran Bretagna i reali prediligevano i Cavalier King Charles Spaniel, una razza amatissima dall’aristocrazia inglese. Insomma è proprio il caso di dire “paese che vai, cani che trovi”.

Il Cavalier King Charles Spaniel è una razza ampiamente diffusa oltre i confini britannici per via del suo straordinario carattere e della sua grande adattabilità. Se stai valutando seriamente di adottare un Cavalier King Charles Spaniel, ecco 10 cose da sapere su questa razza:

È estremamente affettuoso

Il Cavalier King Charles Spaniel è un cane molto amichevole, dolcissimo nei confronti della propria famiglia, ma anche verso chi non conosce. Questa razza non si dimostra diffidente nei confronti degli estranei, affezionandosi con facilità.

E ancora più socievole

Non avendo alcun problema a socializzare, nella maggior parte dei casi, il Cavalier King Charles Spaniel è una razza ideale per chi ha altri animali in casa. Il cane è amichevole e allegro, poco importa se gli altri membri della famiglia siano umani o meno.

Non mostra alcun segno di nervosismo

Questa razza è di suo molto equilibrata. Il Cavalier King Charles Spaniel non ha generalmente la tendenza a mordere e non è un cane in cui può prevalere un comportamento aggressivo né tantomeno nervoso. Sotto questo aspetto l’animale si dimostra mansueto con una grande versatilità alle situazioni nuove.

È un brachicefalo

Nel corso della selezione della razza il Cavalier King Charles Spaniel è stato incrociato con il Carlino per conferire all’animale il suo musetto schiacciato. Questo lo rende a tutti gli effetti un cane brachicefalo e, come tale, l’animale soffre di tutta una serie di complesse patologie tra cui la sindrome brachicefalica ostruttiva delle prime vie aeree o BAOS .

Questa condizione comporta nelle razze brachicefaliche problemi respiratori, apnee notturne, sincopi e disturbi gastrointestinali. Proprio per via della sofferenza provata da questi cani in Norvegia sarà vietato allevare Cavalier King Charles Spaniel e Bulldog inglesi.

Non sa cosa siano timidezza e paura

Come avrai capito, il Cavalier King Charles Spaniel è un cane estremamente espansivo. Questa razza non conosce affatto il significato della parola timidezza né quello di paura. Sebbene sia molto propenso a fare nuove amicizie scodinzolando in continuazione, il cane è molto coraggioso, leale e pronto a difendere i suoi affetti.

Si educa facilmente, ma..

Il Cavalier King Charles Spaniel è un cane che si può educare con facilità e questo è senza dubbio una buona notizia. Vi è però un “ma”. Proprio per via dei suoi infiniti pregi e di un carattere molto socievole, il Cavalier King Charles Spaniel è sempre alla ricerca di nuovi stimoli. Di conseguenza la razza si distrae con grande facilità e perdere la sua attenzione avviene più spesso di quanto tu possa immaginare.

Adora i bambini

Il Cavalier King Charles Spaniel adora indipendentemente qualunque umano faccia parte della sua cerchia. Per lui non esistono distinzioni tra adulti e bambini in termini di affetto. Sa rapportarsi egregiamente nei confronti di questi ultimi, essendo paziente e gentile. Questi tratti della sua personalità lo rendono un cane perfetto per ogni tipo di famiglia, tanto più quelle con bimbi.

Ama correre

Forse non sai che il Cavalier King Charles Spaniel era un cane da caccia in altri tempi. Ebbene sì. Proprio grazie alla sua taglia piccola il cane riusciva a infilarsi ovunque e ad acciuffare ogni tipo di preda. Oggi il Cavalier King Charles Spaniel è un cane da compagnia, ma del suo passato conserva una passione per la corsa e per l’attività fisica.

Il cane è, infatti, molto sportivo e giocherellone con un livello di energia medio.

È una delle razze più popolari negli Stati Uniti

Una personalità così espansiva, amichevole e affettuosa non poteva che rendere il Cavalier King Charles Spaniel un cane molto desiderato. E infatti nel Nuovo Mondo la razza è nelle prime 20 più diffuse nel Paese. Anche nel 2021 il Cavalier King Charles Spaniel conferma il suo 15° posto nella classifica dell’AKC delle razze canine più popolari in America.

Non ama la solitudine

Il Cavalier King Charles Spaniel non è affatto un cane che può e che vuole rimanere solo a lungo. La razza ama passare molto tempo in compagnia dei suoi cari e risente molto dell’assenza di qualcuno che gli faccia compagnia. Questo cane è perciò indicato per chi desidera vivere a pieno la vita in famiglia, proprio come farebbe lui.

Per saperne di più su altre razze canine leggi anche:

Condividi su Whatsapp Condividi su Linkedin
Laureata in Lingue, attivista e volontaria per i diritti degli animali. Amante della cucina vegetale, di vini rossi e di tutto ciò che profumi di cannella.

Iscriviti alla newsletter settimanale

Riceverai via mail le notizie su sostenibilità, alimentazione e benessere naturale, green living e turismo sostenibile dalla testata online più letta in Italia su questi temi.

Seguici su Instagram
Seguici su Facebook