Questo ragazzino brasiliano spende il suo tempo libero a fare il bagno ai cani randagi per aiutarli a trovare una casa

Condividi su Whatsapp Condividi su Linkedin

Scopri di più sul bambino che ha cambiato la vita di tantissimi di animali randagi, aiutandoli a trovare una casa

Thiago, il bambino di 11 anni che è riuscito a trovare una casa a più di 50 cani randagi facendo loro il bagnetto per aumentare le chance di adozione

Thiago, 11 anni, è un bambino dal cuore d’oro, residente nella città brasiliana di Antônio Prado a Rio Grande do Sul. Difensore della causa animale, nel suo profilo Instagram si proclama vegetariano per scelta e per amore. A differenza di molti suoi coetanei che passano ore e ore davanti a televisori e videogiochi, Thiago ama infatti impiegare diversamente il suo tempo libero e trascorrere le domeniche, con l’appoggio del papà, a lavare e aiutare cani e gatti randagi della sua città a trovare più facilmente una nuova sistemazione. 

Il giovanissimo Thiago ha iniziato a dedicarsi agli animali in difficoltà del suo paese già anni fa, contribuendo a combattere il randagismo divagante in Brasile con una idea del tutto originale: fare il bagnetto ai cani di strada, salvati dall’associazione NGO Noah’s Ark dove Thiago fa volontariato, affinché questi passano essere guardati diversamente dai passanti e venir successivamente adottati. 

Dal profondo desiderio di voler aiutare i suoi amici animali, nel 2020 nasce il progetto “Sou de rua mas to limpinho”  – “sono un randagio, ma sono pulito” che grazie ai social ha fatto conoscere la storia del dolcissimo Thiago e dei suoi amici a quattro zampe a cui ha cambiato la vita. 

Finora il piccolo ed il suo papà hanno fatto il bagno a oltre oltre 50 cani brasiliani e la maggior parte di questi ha trovato una nuova casa definitiva in brevissimo tempo. Ciò riempie di gioia Thiago e lo motiva nel continuare la sua nobile attività.

 
 
 
 
 
Visualizza questo post su Instagram
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 

Un post condiviso da 🆃🅷🅸🅰🅶🅾 🅳🅾 🆅🅰🅻 🆂🅸🅳🅴🅶🆄🅼 (@guridochapeu_oficial)

Thiago non si dedica solamente a render belli i randagi della sua città, ma posta le foto sui canali social per dare agli animali una maggiore visibilità, condividendo i momenti trascorsi insieme e mostrando ai suoi followers chi è veramente quel cane, il suo carattere e raccontare la sua storia.

Adottare è la miglior scelta che si possa fare per salvare un animale in difficoltà, ma qualora ciò non fosse possibile ci sono tantissimi modi per aiutare i nostri amici a quattro zampe come ad esempio fare volontariato presso associazioni o canili e gattili, sfamare randagi, stallarli in attesa di trovare loro una casa o semplicemente mettere una ciotola d’acqua a disposizione nei mesi più caldi.

Dare il proprio contributo è possibile a qualunque età e con qualunque disponibilità. La storia di Thiago ne è la prova.

Ti potrebbero anche interessare:

Condividi su Whatsapp Condividi su Linkedin
Laureata in Lingue, attivista e volontaria per i diritti degli animali. Amante della cucina vegetale, di vini rossi e di tutto ciò che profumi di cannella.

Iscriviti alla newsletter settimanale

Riceverai via mail le notizie su sostenibilità, alimentazione e benessere naturale, green living e turismo sostenibile dalla testata online più letta in Italia su questi temi.

Seguici su Instagram
Seguici su Facebook