Attenzione alle zecche! Sono molto abili nel nascondersi. Controllate sempre anche nella bocca dei vostri amici a quattro zampe

Condividi su Whatsapp Condividi su Linkedin

Le zecche sono parassiti pericolosi per i nostri animali domestici e molto abili nel nascondersi, si insediano anche tra denti e gengive di cani e gatti. Scopriamo quali sono i punti strategici preferiti da questi artropodi

Le zecche rappresentano una grande minaccia per i nostri amici a quattro zampe e, con l’arrivo della bella stagione, è più frequente trovarne addosso ai propri cani e gatti. Si tratta di parassiti non sempre visibili ad occhio nudo ed estremamente abili nel nascondersi nel pelo degli animali, in grado di posizionarsi in punti strategici, dove risulta più semplice succhiarne il sangue.

Scovarle non è sempre facile, anzi. Spesso si nascondono anche nelle gengive e nei denti dei nostri cani. Per questo è fondamentale ricordarsi di dare sempre un’occhiata anche in bocca. Il morso delle zecche può veicolare malattie gravi, purtroppo anche letali e, in certi casi, può essere pericoloso anche per l’uomo.

Come riconoscere le zecche

Esistono centinaia di specie di zecche al mondo ma, solitamente hanno delle caratteristiche comuni. Le larve delle zecche, le ninfe e le zecche adulte sono tutte capaci di mordere e, dunque, pericolose ma si differenziano sotto certi aspetti:

  • Le larve hanno le dimensioni di un granello di sabbia e sembrano dei puntini rossi o neri
  • Le ninfe sono un po’ più grandi delle larve (dalle dimensioni di un seme di sesamo)
  • Le zecche adulte a digiuno hanno le dimensioni di un seme di mela schiacciato e solitamente è di colore marrone, con una zona più scura attorno alla bocca, mentre dopo un pasto sono notevolmente più grandi di quelle a digiuno e misurano circa 1 cm
zecca cane

@tnet/123rf

Come scovare le zecche nei gatti e nei cani

Controllare regolarmente il proprio animale domestico, specialmente nel periodo estivo, è importantissimo per individuare la presenza di questi pericolosi parassiti. Esistono dei punti strategici preferiti dalle zecche:

  • Il collo e le orecchie
  • Le zampe (in particolare fra le dita)
  • La testa e il muso
  • La coda
  • L’area inguinale e la zona perianale
  • La bocca (spesso si tende a tralasciare gengive e denti, ma le zecche si annidano anche lì)

Non dimenticatevi di controllare bene sotto il collare o altri accessori, che si trasformano in nascondigli perfetti per questi pericolosi parassiti.

Per scoprire tutti i metodi per rimuovere le zecche CLICCA QUI 

Seguici su Telegram | Instagram | Facebook | TikTok | Youtube

Leggi anche:

Condividi su Whatsapp Condividi su Linkedin
Laureata in Media, comunicazione digitale e giornalismo all'Università La Sapienza, ha collaborato con Le guide di Repubblica e con alcune testate siciliane. Appassionata da sempre al mondo del benessere e del bio, dal 2020 scrive per GreenMe

Iscriviti alla newsletter settimanale

Riceverai via mail le notizie su sostenibilità, alimentazione e benessere naturale, green living e turismo sostenibile dalla testata online più letta in Italia su questi temi.

Seguici su Instagram
Seguici su Facebook