Il cane abbandonato all’aeroporto legato a un palo, perché non poteva imbarcarsi con la sua “famiglia”

Condividi su Whatsapp Condividi su Linkedin

È la terribile storia che arriva da Oltreoceano e che riaccende i riflettori ancora una volta sulla crudeltà dell'essere umano.

Ecco il carrello smart per la spesa

È la terribile storia che arriva da Oltreoceano e che riaccende i riflettori ancora una volta sulla crudeltà dell’essere umano (e sul suo credersi superiore)

Il cane non può salire sull’aereo, così lo abbandonano a terra legato ad un palo. Succede al JFK di New York, in una fredda mattina di novembre: arrivati al check-in si accorgono di non avere i documenti necessari per far imbarcare anche il loro cane e no, non chiamano un familiare o un amico perché vengano a prendersi Fido.

Quello che fanno è sconcertante: lo lasciano legato fuori all’aeroporto, al freddo e al suo destino. Lei è Kola, un bellissimo esemplare di husky femmina.

Il gesto ha lasciato tutti senza parole e un agente dei servizi di emergenza del dipartimento di polizia di New York è intervenuto immediatamente per aiutare il cane spaventato. Ha contattato la New York Bully Crew e ha chiesto assistenza. Il cane è stato trasportato alla struttura degli Animal Care Centers di Brooklyn.

Al momento è in corso un’indagine della polizia con accuse di abbandono, intanto è già stata applicata d’ufficio la rinuncia di proprietà, per permettere al cane di essere adottato il più in fretta possibile.

Seguici su Telegram | Instagram | Facebook | TikTok | Youtube

Fonte: National Dog News

Leggi anche:

Condividi su Whatsapp Condividi su Linkedin
Giornalista pubblicista, laurea con lode in Scienze Politiche, un master in Responsabilità ed etica di impresa e uno in Editing. Scrive per greenMe dal 2009. È volontaria Nati per Leggere in Campania.

Iscriviti alla newsletter settimanale

Riceverai via mail le notizie su sostenibilità, alimentazione e benessere naturale, green living e turismo sostenibile dalla testata online più letta in Italia su questi temi.

Seguici su Instagram
Seguici su Facebook