L’Australia avvia lo smaltimento di oltre 350 globicefali morti durante lo spiaggiamento degli scorsi giorni

Condividi su Whatsapp Condividi su Linkedin

L'Australia avvia lo smaltimento di oltre 350 globicefali morti dopo aver terminato la missione di salvataggio.

Negli scorsi giorni in Tasmania si è verificato uno dei peggiori spiaggiamenti di massa di globicefali della storia e ora che la missione di salvataggio è finita, è iniziato lo smaltimento di oltre 350 esemplari morti.

Rob Buck, Incident Controller e Parks and Wildlife Service manager, ha dichiarato che finora i funzionari della fauna selvatica hanno testato il metodo di smaltimento su 15 cetacei. Ma ci vorranno diversi giorni per completare l’attività, a seconda del vento, della marea e di altre condizioni meteorologiche.

Lo smaltimento dei globicefali morti avviene separando i corpi e isolandoli da eventuali squali e altri pesci. Le carcasse vengono trainate e caricate sulle barche, quindi rilasciate in acqua.

Buck ha affermato che sia la raccolta che lo smaltimento “vengono effettuati con l’assistenza di società di acquacoltura le cui attrezzature e competenze nel porto sono essenziali per un risultato tempestivo ed efficace“.

FONTE: CBS News

Ti potrebbe interessare anche:

Condividi su Whatsapp Condividi su Linkedin
Laureata in Beni Culturali, redattrice web dal 2008 e illustratrice dal 2018. Appassionata di viaggi, folklore, maschere tradizionali. Si occupa anche di tematiche ambientali, riciclo creativo e fai da te. Con SpiceLapis ha realizzato "Memento Mori, guida illustrata ai cimiteri più bizzarri del mondo". Nel 2018 ha dato vita a Mirabilinto, labirinto di meraviglie illustrate.

Iscriviti alla newsletter settimanale

Riceverai via mail le notizie su sostenibilità, alimentazione e benessere naturale, green living e turismo sostenibile dalla testata online più letta in Italia su questi temi.

Seguici su Instagram
Seguici su Facebook