Inquinamento acustico: il rumore del traffico non rende aggressivi solo noi, ma anche i pettirossi

Condividi su Whatsapp Condividi su Linkedin

L’inquinamento acustico, causato dai rumori del traffico urbano, mettono a rischio la comunicazione tra i pettirossi, rendendoli più aggressivi

A quanto pare l’inquinamento acustico causato dal traffico delle nostre città rende i pettirossi rurali più aggressivi.

A parlarne è uno studio, pubblicato sulla rivista Behavioral Ecology and Sociobiology, basandosi sul comportamento dei pettirossi europei maschi che vivono nelle aree urbane e rurali.

Gli scienziati dell’Anglia Ruskin University nel Regno Unito e dell’Università Koç in Turchia si sono serviti di un modello 3D di pettirosso, accompagnato da registrazioni di canti. Il rumore del traffico veniva invece riprodotto da un altoparlante sito nelle vicinanze. (Leggi anche: Come attirare i pettirossi nel tuo giardino durante l’inverno)

Essendo i pettirossi uccelli estremamente territoriali, si avvalgono di segnali sia visivi che acustici per indicare il loro territorio ed eventualmente allontanare gli intrusi, qualora si sentano minacciati.

Dopo aver osservato questi comportamenti, gli scienziati hanno scoperto che i pettirossi urbani sono generalmente più aggressivi rispetto a quelli rurali. Ma questi ultimi lo sono diventati dopo essere stati esposti ai rumori del traffico della città. Il sospetto è che in pettirossi rurali, non abituati ai rumori del traffico urbano, compensino con atteggiamenti fisici aggressivi.

Il dottor Caglar Akcay, docente di ecologia comportamentale e principale autore dello studio, sottolinea il forte impatto che l’attività dell’essere umano abbia, a lungo termine, sul comportamento sociale della fauna selvatica, come dimostra anche lo studio.

In ambienti normalmente silenziosi, il rumore aggiuntivo del traffico urbano, porta i pettirossi rurali ad avere un comportamento più aggressivo, probabilmente poiché il rumore interferisce con il loro sistema di comunicazione.

Mentre invece in città, i pettirossi urbani sono tipicamente più aggressivi nei confronti di altri esemplari della specie a causa dei rumori che esistono notte e giorno del traffico, di attrezzature edili e della città in generale.

Purtroppo un’ aggressività fisica da parte di piccoli uccelli come i pettirossi non è un fattore positivo: potrebbe rappresentare un serio rischio per la loro salute. Come ha dichiarato l’autrice principale dello studio, Çagla Önsal, se la comunicazione è ostacolata dall’inquinamento acustico i pettirossi devono ricorrere all’aggressione fisica e ciò non solo potrebbe rivelarsi rischioso per la salute ma potrebbe anche attirare l’attenzione di altri predatori.

Seguici su Telegram Instagram | Facebook TikTok Youtube

Fonte: Behavioral Ecology and Sociobiology

Sui pettirossi ti potrebbe interessare anche:

La leggenda del calicanto e del pettirosso, l’arbusto che protesse l’uccellino dal freddo

Merlo, cinciallegra, pettirosso: la Germania chiede ai suoi cittadini di trascorrere un’ora a osservare e censire gli uccelli sui loro balconi

Le femmine di pettirosso cantano bene quanto i maschi (e ora gli scienziati lo hanno finalmente capito)

 

Condividi su Whatsapp Condividi su Linkedin
Laureanda in Biologia all’Università Federico II di Napoli. Amo la natura e gli animali

Iscriviti alla newsletter settimanale

Riceverai via mail le notizie su sostenibilità, alimentazione e benessere naturale, green living e turismo sostenibile dalla testata online più letta in Italia su questi temi.

Seguici su Instagram
Seguici su Facebook