Leonessa fugge dalla gabbia e viene uccisa a colpi di arma da fuoco in Corea del Sud

Una leonessa è stata uccisa in Corea del Sud dopo essere scappata dalla gabbia di una fattoria nella quale è stata richiusa per anni e anni. La polizia ha sparato al felino non distante dalla struttura. L'animale si stava godendo un attimo di libertà, disteso all'ombra di arbusti

Una fuga improvvisata si è conclusa nel peggiore dei modi per una leonessa, rinchiusa in una sorta di fattoria della contea di Goryeong, in Corea del Sud, assieme a mucche e altri animali. Dopo essere riuscita a scappare dalla sua gabbia, la leonessa è stata freddata nel giro di un’ora.

Uccisa perché aveva cercato la libertà. I fatti risalgono allo scorso 14 agosto, pochi giorni dopo la Giornata mondiale del leone, quando il gestore di questa fattoria locale si è accorto della mancanza dell’esemplare. La persona ha lanciato immediatamente l’allarme, avvisando gli organi di polizia competenti della presenza di una leonessa a piede libero in zona.

La polizia sudcoreana si è recata sul posto con oltre 100 suoi agenti e ha dato l’ordine di aprire il fuoco non distante dal punto in cui la leonessa era fuggita. Dopo che gli abitanti dell’area sono stati allertati ed evacuati per sicurezza, è iniziata la caccia al felino.

Essendo stato allevato in cattività, si supponeva che l’animale non sarebbe andato troppo lontano dall’unico ambiente che ha sempre conosciuto. Purtroppo così è stato. La leonessa si stava riposando all’ombra di un albero quando diversi colpi l’hanno raggiunta, togliendole la vita a circa 5 km di distanza dalla fattoria. Aveva 20 anni secondo quando diffuso dai media sudcoreani.

C’è da chiedersi se ucciderla fosse l’unica soluzione possibile. In queste circostanze, considerando il modo straziante in cui ha vissuto i suoi 20 anni, alcuni credono che forse sia stato meglio così.

Ancora da chiarire come la leonessa possa aver trovato una via di fuga. È possibile che abbia approfittato della distrazione di un custode, il quale non avrebbe chiuso a dovere l’entrata della gabbia mentre sfamava il felino. La polizia sta attualmente indagando sulla vicenda e sulle autorizzazioni che questo allevamento parrebbe non avere per la detenzione della leonessa.

Seguici su Telegram | Instagram Facebook | TikTok | Youtube

Leggi anche:

Condividi su Whatsapp Condividi su Linkedin
Iscriviti alla newsletter settimanale
Seguici su Facebook