Nel silenzio generale, stanno realizzando un nuovo maxi allevamento intensivo nella provincia di Cremona

In barba alle torture inferte agli animali e all’impatto ambientale, si sta costruendo un nuovo maxi allevamento intensivo. E accade in una delle zone più inquinate d’Italia

Una scoperta che ha dell’inquietante: costruiscono ancora nuovi maxi allevamenti intensivi. Accade a Grontardo, in provincia di Cremona, e qui stanno mettendo su un nuovo allevamento di galline ovaiole.

Lo fa sapere in via esclusiva Giulia Innocenzi, reduce dal meritatissimo successo di Food for Profit, il docufilm che mostra nudo e crudo il legame fra le lobby, l’industria della carne e i politici, che insieme ad Animal prospekt ha scovato questo ennesimo luogo di tortura per migliaia di animali.

Leggi anche: “Food for Profit”, il docufilm sugli allevamenti intensivi che ti sbatte in faccia il legame fra le lobby della carne e i politici

È insensato che sia ancora possibile aprire strutture come queste, crudeli per gli animali, dannose per l’ambiente e le comunità locali. Per questo una delle nostre richieste è la moratoria sull’apertura di nuovi allevamenti — o l’ampliamento di quelli esistenti!

La struttura è impressionante: due capanni entrambi su due piani, uno dei quali già in funzione, dove andranno stipate oltre 150.000 galline ovaiole.

Tutto questo rischiava di passare nel silenzio – concludono da Animal prospekt – ma grazie ad un gruppo di cittadine e cittadini, siamo venuti a conoscenza di questo progetto e ci siamo subito attivati per indagare. L’ennesimo fallimento per gli animali, l’ambiente e gli esseri umani, che devono subire costantemente le criticità di un territorio circostante invaso da allevamenti. Grazie ancora una volta a chi ci invia segnalazioni di questo genere. Con Food for Profit chiediamo subito una moratoria sulla costruzione di nuovi allevamenti.

Non vuoi perdere le nostre notizie?

Leggi anche:

Condividi su Whatsapp Condividi su Linkedin
Iscriviti alla newsletter settimanale
Seguici su Facebook