Mozzarelle Blu: allevatori domani in presidio sul Brennero contro il falso made in Italy

Condividi su Whatsapp Condividi su Linkedin

L’ennesima beffa dell’Europa: la mozzarella blu, che ha suscitato tanto scalpore nelle settimane scorse, era prodotta in Germania e venduta in tutta Europa con nomi italiani, passando qui come prodotto made in Italy. Ma a questo punto gli allevatori italiani, che ogni giorno lavorano duramente per garantire prodotti autentici e di qualità non ci stanno, e per domani hanno indetto una manifestazione per chiedere chiarezza e certezze.

L’ennesima beffa dell’Europa: la mozzarella blu, che ha suscitato tanto scalpore nelle settimane scorse, era prodotta in Germania e venduta in tutta Europa con nomi italiani, passando qui come prodotto made in Italy. Ma a questo punto gli allevatori italiani, che ogni giorno lavorano duramente per garantire prodotti autentici e di qualità non ci stanno, e per domani hanno indetto una manifestazione per chiedere chiarezza e certezze.

Il presidio, è stato organizzato per domani 6 luglio, alle 8.00 di mattina, al Valico del Brennero – Campo Base all’area di parcheggio “Brennero”, al km 1 dell’autostrada del Brennero, in direzione sud (Austria-Italia), per manifestare contro il ritardo dell’UE nel rendere obbligatorie le indicazioni di origine dei prodotti e degli alimenti e per sostenere le iniziative di legge nazionali.

Domani quindi migliaia di addetti al settore dell’agricoltura e dell’allevamento provenienti da tutte le regioni italiane si daranno appuntamento con i loro trattori per difendere l’autenticità e la bontà del Made in Italy dalle minacce provenienti dall’estero, come nel caso della mozzarella blu o del latte straniero venduto come italiano. A guidare la manifestazione sarà Sergio Marini, presidente della Coldiretti.

Leggi tutti gli articoli sulle mozzerelle blu

Condividi su Whatsapp Condividi su Linkedin

Iscriviti alla newsletter settimanale

Riceverai via mail le notizie su sostenibilità, alimentazione e benessere naturale, green living e turismo sostenibile dalla testata online più letta in Italia su questi temi.

Seguici su Instagram
Seguici su Facebook