Visita veterinaria senza stress?

b2ap3_thumbnail_images-1.jpg

La visita dal veterinario deve necessariamente rientrare nella routine della vita dei nostri amici a quattro zampe: tenere sotto controllo lo sviluppo, la salute del proprio animale è fondamentale.

Tutti quando non stiamo bene andiamo dal nostro medico curante, e lo stesso deve valere anche per loro; importante allo stesso modo la prevenzione (ad esempio le vaccinazioni).

Ma andare dal dottore non è spesso piacevole, può persino creare ansia, a maggior ragione per i nostri animali. Pensiamo ad un cucciolo, alla sua prima visita: il lato positivo può essere rappresentato dal fattore novità, cosa potrebbe temere se la situazione non l’ha mai vissuta in precedenza, se quel luogo non lo ha mai visto, se nessun “camice bianco” gli ha mai toccato il pancino o inserito un termometro in posti non tanto piacevoli? Ma affinchè non rimanga un ricordo traumatico, importante è anche l’abilità dello stesso veterinario, che deve essere in grado di rendere la situazione la meno traumatica possibile, cercando di creare prima un certo rapporto di fiducia con il cucciolo, accarezzandolo, giocandoci insieme, regalandogli qualche croccantino, magari come ricompensa; inoltre, durante la raccolta dell’anamnesi, potrebbe permettere al piccolo di ispezionare la stanza. La prima visita di un cucciolo è fondamentale sia per valutare subito le sue condizioni di salute, sia per sottoporlo a vaccinazioni fondamentali per preservarlo nei confronti di possibili malattie infettive che possono essere anche piuttosto gravi; solitamente avviene anche la sverminazione. Inoltre vengono date allo stesso proprietario le istruzioni di base riguardo l’alimentazione, le cure, prevenzione di eventuali problemi comportamentali, dritte anche rispetto alla razza (sui problemi comportamentali potete anche leggere Ansia da separazione del cane e rimedi naturali; La paura spesso infligge anche i nostri animali; Cani “aggressivi”? Come prevenire o risolvere il problema; per quanto riguarda il cucciolo Quando in famiglia arriva un cucciolo di cane o gatto).

Ma anche i soggetti adulti non dovrebbero essere privati di un controllo abitudinario, magari sfruttando le scadenze delle vaccinazioni (semestralmente/annualmente); questo naturalmente se il nostro animale si mantiene in salute, altrimenti, quando si avverte qualche avvisaglia di un malessere, come prima cosa è necessario rivolgersi al proprio veterinario, cioè a colui che conosce il nostro amico, la sua storia clinica. Gli adulti quindi più facilmente hanno già vissuto tale esperienza, e per loro il doverla rivivere può diventare tutte le volte un vero e proprio momento di stress: quel luogo, quelle persone, quegli odori avvertiti (compresi i cosidetti “feromoni della paura”, liberati in precedenza da cospecifici).

Buona norma inoltre effettuare un ceckup completo ai nostri amici a quattro zampe se anziani.

Ma come rendere la visita dal veterinario il meno traumatica possibile? Prima di tutto bisogna abituarlo, in primis al tragitto: se si va a piedi in clinica/ambulatorio, non effettuate sempre lo stesso percorso, ma percorrete strade diverse; se invece abitate lontani, dovete abituare il vostro animale a viaggiare in macchina (vedi Tutti al mare!!!!!!!!!!!!!!!!…ma senza stress…). Inoltre possono essere utilizzati dei rimedi naturali per diminuire lo stress, cominciando la somministrazione qualche giorno prima: fiori di Bach appropriati (e Rescue Remedy il giorno stesso), melissa, dap spray per i cani e feliway per i gatti iniziando a casa e poi ulilizzandolo anche in macchina durante il tragitto

Inoltre quando possibile, si potrebbe fare una visita dal veterinario anche quando non è strettamente necessario, magari per scambiare solo due chiaccere, questo per permettere una maggiore familiarizzazione del nostro cane/gatto con l’ambiente e con lo stesso medico.

Per ogni dubbio che vi affligge, per qualsiasi consiglio desideriate avere riguardo ai vostri animali, rivolgetevi al vostro veterinario di fiducia; ricordate che la salute dei vostri cani/gatti è importante prima di tutto per loro, ma anche per la nostra convivenza con loro, in quanto alcune malattie sono trasmissibili anche all’uomo trattandosi di zoonosi. In questo blog sono affrontate diverse problematiche che possono riguardare i vostri amici a quattro zampe, ma il vostro punto di riferimento deve comunque rimanere il vostro veterinario.

Coop

Arrivano le ciliegie “Buone e Giuste” senza glifosato di Fior Fiore Coop

Germinal Bio

10 idee da mettere dentro il cestino da picnic e accontentare tutti

corsi pagamento

seguici su facebook