Violento terremoto di magnitudo 5.8 a Istanbul: scuole chiuse, gente in strada e un minareto a terra

Condividi su Whatsapp Condividi su Linkedin

Dopo il terremoto che ad agosto ha colpito la Turchia occidentale, ecco un’altra violenta scossa che, questa volta, si è verificata a Istanbul. Stando ai dati della protezione civile turca, Afad, aveva magnitudo 5.8 con epicentro a 7 km di profondità nel mar di Marmara.

Due giorni fa un’altra scossa di magnitudo 4.7 si era verificata in città ma senza danno alcuno e ora, purtroppo, ha colpito ancora, seminando il panico fra la gente che è subito scesa in strada, sebbene al momento non risultino feriti.

La scossa ha causato la caduta della punta di un minareto in una moschea di Avcilar, sulla sponda europea del Bosforo. Inoltre secondo l’AFAD, due edifici sono stati danneggiati nei distretti di Sultangazi e Eyüp, mentre i residenti di un edificio danneggiato sono stati evacuati nel distretto Şirinevler.

Per prevenzione, domani le scuole di Istanbul rimarranno chiuse, anche perché il terremoto di oggi si è verificato proprio mentre molti studenti uscivano dalle classi, seminando paura e panico.

Ti potrebbe interessare anche:

Violento terremoto di magnitudo 6.2 in Turchia

Laura De Rosa

Photo Credit: Ansa

 

 

Condividi su Whatsapp Condividi su Linkedin
Laureata in Beni Culturali, redattrice web dal 2008 e illustratrice dal 2018. Appassionata di viaggi, folklore, maschere tradizionali. Si occupa anche di tematiche ambientali, riciclo creativo e fai da te. Con SpiceLapis ha realizzato "Memento Mori, guida illustrata ai cimiteri più bizzarri del mondo". Nel 2018 ha dato vita a Mirabilinto, labirinto di meraviglie illustrate.

Iscriviti alla newsletter settimanale

Riceverai via mail le notizie su sostenibilità, alimentazione e benessere naturale, green living e turismo sostenibile dalla testata online più letta in Italia su questi temi.

Seguici su Instagram
Seguici su Facebook