Violento terremoto in Indonesia: torna la paura nel paese devastato dalle scosse

Condividi su Whatsapp Condividi su Linkedin

La scossa, che secondo l'INGV, è di magnitudo 6.1 si è verificata al largo delle coste delle isole Maluku. Nessun allarme tsunami

Non conservare così l'avocado: è pericoloso

Poche ore fa un violento terremoto ha colpito l’Indonesia. La scossa, che secondo l’INGV, è di magnitudo 6.1 si è verificata al largo delle coste delle isole Maluku. Per fortuna non c’è alcun rischio tsunami.

Il terremoto si è abbattuto in mare alle 13:43 ora locale (6.43 ora italiana) circa 70 chilometri  a sud-est di Amahai sull’isola di Seram. La scossa era superficiale e ciò avrebbe potuto causare gravi danni. Ciononostante, le autorità non hanno diramato alcun allarme tsunami quindi sembra che la situazione sia sotto controlli.

Non ci sono state segnalazioni immediate di vittime ma certamente una scossa così forte avrà provocato danni agli edifici.

Purtroppo, l’Indonesia sperimenta frequenti terremoti ed eruzioni vulcaniche a causa della sua posizione sull'”Anello di Fuoco”, un arco di intensa attività sismica in cui si scontrano placche tettoniche. L’anello si estende dal Giappone attraverso il sud-est asiatico e fino al bacino del Pacifico.

Nel 2004, una devastante scossa di magnitudo 9.1 colpì Sumatra scatenando uno tsunami che uccise 220.000 persone in tutta la regione, di cui circa 170.000 solo in Indonesia. Nel 2018, una scossa di magnitudo 7.5 e il successivo tsunami a Palu sull’isola di Sulawesi hanno causato più di 4.300 morti o dispersi.

Fonti di riferimento: Ingv, Manila Bulletin

LEGGI anche:

Condividi su Whatsapp Condividi su Linkedin
Giornalista pubblicista specializzata in Editoria, Comunicazione Multimediale e Giornalismo. Nel 2011 ha vinto il Premio Caro Direttore e nel 2013 ha vinto il premio Giornalisti nell’Erba grazie all’intervista a Luca Parmitano.

Iscriviti alla newsletter settimanale

Riceverai via mail le notizie su sostenibilità, alimentazione e benessere naturale, green living e turismo sostenibile dalla testata online più letta in Italia su questi temi.

Seguici su Instagram
Seguici su Facebook