Sulfoxaflor: l’Europa ha finalmente votato per mettere al bando il pesticida killer delle api

Condividi su Whatsapp Condividi su Linkedin

Solo due mesi fa, l'Unione europea aveva perso un’importante occasione: quella di mettere al bando definitivamente il Sulfoxaflor, famigerato pesticida considerato altamente tossico per le api e i bombi, impollinatori preziosi per la biodiversità

Come conservare al meglio le fragole

Solo a febbraio scorso, il Comitato permanente per le piante, gli animali, gli alimenti e i mangimi non era riuscito a raggiungere la maggioranza qualificata necessaria per approvare la proposta della Commissione europea, che chiedeva il divieto di usare il controverso Sulfoxaflor, che rientra tra i pesticidi di nuova generazione e fa parte della famiglia dei neonicotinoidi. Ma ora finalmente qualcosa è cambiato.

Approvata dall’Unione europea nel 2015, su questa sostanza il dibattito è acceso da almeno un anno e su di essa sono state presentate diverse denunce in cui si segnalava il pericolo rappresentato per gli insetti impollinatori. Il Sulfoxaflor, in pratica, può essere dannoso per le popolazioni di api selvatiche, al punto che le associazioni ambientaliste lo etichettano come “bee killer”, il killer delle api.

Le conclusioni scientifiche dell’Efsa mostrano che l’uso all’aperto di Sulfoxaflor può essere dannoso per i bombi e le api solitarie – dichiarò la commissaria europea alla Salute e alla sicurezza alimentare Stella Kyriakides. È nostra responsabilità e della massima importanza proteggere i nostri impollinatori e la nostra biodiversità per la nostra e le generazioni future.

In ultimo, anche la nostra Associazione di apicoltori italiani si era schierata a favore di un completo divieto d’uso dell’insetticida, inviando un appello ai ministri Patuanelli, Speranza e Cingolani. QUI puoi leggere la lettera di UNA-API.

Cosa è cambiato

E ora, la stessa Kyriakides, dice:

La protezione degli impollinatori contro i pesticidi dannosi è di fondamentale importanza, per il futuro del nostro pianeta e dei nostri bambini. I nostri impegni nell’ambito della strategia Farm to Fork e della Strategia per la biodiversità sono chiari: i pesticidi chimici dannosi saranno banditi o il loro uso limitato. Oggi portiamo avanti questo impegno. Le conclusioni scientifiche dell’EFSA mostrano che l’uso all’aperto di Sulfoxaflor può essere dannoso per i bombi e le api solitarie. È necessario agire ora per limitarne l’uso solo all’interno.

Così, la Commissione adotterà, nelle prossime settimane, una legislazione che limiti l’uso di Sulfoxaflor e il regolamento sarà adottato questa stessa primavera. La Commissione europea, quindi, ha ignorato le obiezioni di alcuni Stati membri, come il Belgio: il “Sulfoxaflor può avere effetti dannosi sulle api selvatiche” e sarà messo al bando.

Seguici su Telegram Instagram | Facebook TikTok Youtube

Fonte: European Commission

Leggi anche:

Condividi su Whatsapp Condividi su Linkedin
Giornalista pubblicista, laurea con lode in Scienze Politiche, un master in Responsabilità ed etica di impresa e uno in Editing. Scrive per greenMe dal 2009. È volontaria Nati per Leggere in Campania.

Iscriviti alla newsletter settimanale

Riceverai via mail le notizie su sostenibilità, alimentazione e benessere naturale, green living e turismo sostenibile dalla testata online più letta in Italia su questi temi.

Seguici su Instagram
Seguici su Facebook