Roma: troppi rifiuti in strada, Comune costretto a rimborsare la Tari ai cittadini di questo quartiere

Condividi su Whatsapp Condividi su Linkedin

Settebagni sommersa dai rifiuti, il Comune di Roma dovrà rimborsare gran parte della TARI ai residenti, come stabilito da una recente sentenza che rappresenta una vittoria per tantissimi cittadini, stanchi del degrado del loro quartiere

Per i residenti del quartiere romano di Settebagni è stata una lunga battaglia, durata 5 anni, ma alla fine la vittoria è arrivata. Il Comune di Roma dovrà rimborsare loro l’80% della TARI (tassa sui rifiuti) che hanno versato fra il 2017 e il 2018. Il motivo? L’Ama S.p.a. non è stata in grado di gestire adeguatamente il servizio di raccolta dell’immondizia, che finiva puntualmente per sommergere le strade della frazione della capitale.

A dare il via libera al rimborso – pari a circa 20mila euro – la Corte di Giustizia tributaria di Roma, che ha dato così ragione ai cittadini stanchi di pagare la tassa senza avere nulla in cambio, eccetto il degrado. Già agli inizi del 2020 la Commissione Tributaria aveva stabilito un rimborso del 20% agli abitanti di Settebagni, ma successivamente Roma Capitale ha fatto ricorso, che qualche giorno fa è stato respinto.

Per chi abita nella zona urbanistica 4M del Municipio Roma III la lieta notizia della restituzione della TARI è giunta il 24 dicembre. Un bel regalo di Natale, atteso da troppo tempo.

Abbiamo aspettato 5 anni, ma è finalmente arrivata, dimostrando che non si può pretendere il pagamento per servizi pubblici non forniti, o forniti in maniera insufficiente, mettendo a rischio la salute pubblica. – commenta attraverso un post su Facebook l’associazione Don Chichotte, che ha sostenuto i cittadini che chiedevano giustizia — Questo è un importantissimo precedente per altri quartieri, per altri cittadini romani, che ci auguriamo venga accolto con la giusta attenzione. È anche un monito per le istituzioni della nostra città. La democrazia è lenta, ma giusta e arriva, prima o poi, a patto che come cittadini vigiliamo e ci facciamo sentire, sempre pacificamente e secondo le regole.

L’associazione Don Chisciotte ringrazia i cittadini di Settebagni che hanno creduto in questa causa, aderendo e pazientando, il Comitato di quartiere di quegli anni per il supporto fondamentale, e tutti coloro che ci hanno sostenuto, incoraggiato e dato voce. A Gennaio le parti legali concorderanno le modalità del rimborso.

La restituzione dell’80% della TARI ai residenti di Settebagni rappresenta un precedente molto importante. E considerata la situazione in cui versano tanti quartieri della capitale è probabile che sia soltanto la prima di una lunga serie di sentenze di questo tipo…

Seguici su Telegram Instagram | Facebook TikTok Youtube

Fonte: Associazione Don Chisciotte

Leggi anche:

Condividi su Whatsapp Condividi su Linkedin
Laureata in Media, comunicazione digitale e giornalismo all'Università La Sapienza, ha collaborato con Le guide di Repubblica e con alcune testate siciliane. Appassionata da sempre al mondo del benessere e del bio, dal 2020 scrive per GreenMe

Iscriviti alla newsletter settimanale

Riceverai via mail le notizie su sostenibilità, alimentazione e benessere naturale, green living e turismo sostenibile dalla testata online più letta in Italia su questi temi.

Seguici su Instagram
Seguici su Facebook