Jason Momoa sfrutta il suo ultimo film (da oggi su Netflix) per rilanciare le sue bottiglie d’acqua in alluminio

Condividi su Whatsapp Condividi su Linkedin

Esce oggi su Netflix il nuovo film con Jason Mamoa, Slumberland, e con l'occasione su Instagram l'amatissimo attore rilancia anche il suo progetto MANANALU che si impegna ad eliminare la plastica grazie all'utilizzo di bottigliette riutilizzabili in alluminio

Jason Momoa si è fatto parecchio notare negli ultimi giorni per diversi aspetti della sua vita, sia privata che professionale.

Proprio oggi esce in anteprima su Neflix il suo ultimo film, Slumberland in cui Momoa interpreta “Flip”, un eccentrico fuorilegge in missione per aiutare una ragazza a viaggiare attraverso i sogni (e sfuggendo agli incubi), con la speranza di ricongiungersi con suo padre.

Sul set l’attore ha anche adottato un piccolo maialino, vi avevamo raccontato questa storia in un precedente articolo. Leggi anche: Jason Momoa adotta un maialino selvatico incontrato sul set

Ma non è tanto del film che vogliamo parlarvi, quanto di una nota iniziativa dell’attore che, già da qualche tempo, ha fondato la sua azienda MANANALU.

In post su Instagram la definisce come:

Più di un prodotto; è un movimento. La nostra missione è porre fine alla plastica monouso e divertirci mentre lo facciamo.

Leggi anche: L’esilarante video di Jason Momoa che combatte contro le bottiglie di plastica

Il nuovo video che Momoa ha postato qualche giorno fa, mostra prima un camion che scarica una montagna di rifiuti (di cui molti di plastica) in discarica e poi l’attore che al supermercato mette nel carrello le sue bottiglie d’acqua in alluminio, richiudibili e riciclabili all’infinito.

Momoa scrive:

Ci siamo posti l’obiettivo di rimuovere un milione di bottiglie di plastica dai rifiuti destinati all’oceano. E abbiamo spazzato via quell’obiettivo. Al momento in cui scrivo questo post, insieme abbiamo impedito che oltre 6 milioni di bottiglie di plastica finissero nell’oceano. Quanto è tosto? E abbiamo appena iniziato. Quindi la vera domanda è: sei con noi?

Sul sito di Mananalu si ricorda che:

Per ogni bottiglia di Mananalu che bevi, rimuoviamo una bottiglia di plastica dai rifiuti destinati all’oceano. Quindi, ciò significherebbe che se bevessimo 24 bottiglie di Mananalu ne rimuoveremmo 24 di plastica dall’oceano. E se tu e 24 dei tuoi amici avete bevuto ciascuno 24 bottiglie di Mananalu… beh, è ​​stata rimossa molta plastica. Questo è il vero impatto.

Nei giorni scorsi, l’amatissimo attore si era divertito anche a postare foto scattate alle Haiwaii dove ha onorato le sue origini (è nato ad Honolulu), indossando solo il malo, indumento tipico hawaiano (che lascia scoperto praticamente tutto il corpo) e deliziando così i suoi fan di Instagram.

Seguici su Telegram Instagram | Facebook TikTok Youtube

Leggi anche:

Condividi su Whatsapp Condividi su Linkedin
Francesca Biagioli è una redattrice web che si occupa soprattutto di salute, alimentazione naturale, consumi e benessere olistico. Laureata in lettere moderne, ha conseguito un Master in editoria

Iscriviti alla newsletter settimanale

Riceverai via mail le notizie su sostenibilità, alimentazione e benessere naturale, green living e turismo sostenibile dalla testata online più letta in Italia su questi temi.

Seguici su Instagram
Seguici su Facebook