Raccogli la tua polvere e mandacela, l’iniziativa che ti mostra quali batteri e inquinanti si annidano in casa

Condividi su Whatsapp Condividi su Linkedin

Il progetto vuole far luce su ciò che portiamo in casa tramite le scarpe. Non ci sono solo batteri, ma anche pericolosi inquinanti. Rimuovere le scarpe prima di accedere in una abitazione è perciò estremamente importante e non solo per mantenere la casa pulita

In tantissime famiglie vi è l’usanza di togliersi e far togliere ai propri ospiti le scarpe sull’uscio di casa per evitare che germi e batteri entrino, dall’esterno, nella nostra dimora. Non si tratta solamente di una buona abitudine per mantenere la casa pulita e nemmeno di una mania poiché ciò che si annida sotto le suole di ciascuno di noi è inimmaginabile.

Non parliamo unicamente di residui di deiezioni canine o sporcizia in generale, ma anche di pericolosi inquinanti che “si aggrappano” alle nostre scarpe e fanno il loro ingresso, indisturbati, nelle case di tutti noi. Una delle maggiori preoccupazioni sono infatti i metalli pesanti, i PFAS e i danni che questi provocano alla salute umana. 

Per scoprire cosa si nasconda sotto le nostre scarpe e avere una visione più chiara delle superfici sulle quali camminiamo ed il loro tasso di inquinamento, è nato il progetto 360 Dust Analysis Program diretto dal Department of Environmental Sciences staff del polo universitario australiano Macquarie University di Sidney che chiede agli utenti in tutto il mondo di raccogliere dalla propria aspirapolvere un campione e farlo analizzare nei loro laboratori. Lo stesso è possibile fare per il terreno del proprio giardino in Australia, scoprendo se e quanto questo sia  contaminato.

Dopo aver compilato un sondaggio e spedito il campione, i ricercatori eseguono una serie di test per rinvenire tracce dei metalli pesanti arsenico, cadmio, cromo, rame, manganese, piombo, nichel, e zinco nel suolo e nella polvere casalinga, fornendo poi i risultati complessivi con una scala di parametri che può essere confrontata con una mappa che ci mostra quanto sia salubre l’ambiente che ci circonda.

Finora nei campioni esaminati sono state registrate percentuali di geni resistenti agli antibiotici, PFAS, microplastiche e altro ancora. Un mix esplosivo, altamente dannoso per la nostra salute.

È incredibile cosa non si trovi sotto le nostre scarpe e quanti i rischi correlati siano elevati. A volte quando pensiamo all’interno delle mura di casa nostra non consideriamo i contaminanti esterni un pericolo vero e proprio, credendo di trovandoci in un ambiente più “sicuro” rispetto all’esterno. Tuttavia sorge spontaneo chiedersi se sia effettivamente così, secondo questi ricercatori, ahinoi, no.

Fonte: 360 Dust Analysis 

Seguici su Telegram | Instagram | Facebook | TikTok | Youtube

Leggi anche:

Condividi su Whatsapp Condividi su Linkedin
Laureata in Lingue, attivista e volontaria per i diritti degli animali. Amante della cucina vegetale, di vini rossi e di tutto ciò che profumi di cannella.

Iscriviti alla newsletter settimanale

Riceverai via mail le notizie su sostenibilità, alimentazione e benessere naturale, green living e turismo sostenibile dalla testata online più letta in Italia su questi temi.

Seguici su Instagram
Seguici su Facebook