C’è un “passaggio segreto” sotto Panama, da cui proviene il vento della Terra

Condividi su Whatsapp Condividi su Linkedin

Questo passaggio geologico potrebbe spiegare perché quest’area del Centro America è caratterizzata da un’attività vulcanica così bassa

Ecco il carrello smart per la spesa

Un passaggio geologico “segreto” sotto il Canale di Panama potrebbe spiegare perché quest’area del Centro America è caratterizzata da un’attività vulcanica così bassa

Sulla costa occidentale dell’America centrale, la placca tettonica di Cocos si sta immergendo e spinge la crosta oceanica sotto la crosta continentale delle placche tettoniche nordamericane, caraibiche e panamensi, un processo chiamato subduzione: questa zona di subduzione alimenta una linea di vulcani chiamata Arco vulcanico centroamericano, che però si interrompe bruscamente in corrispondenza del Canale di Panama, dove i fenomeni di vulcanismo sono praticamente assenti. Finora i geologi non sono stati in grado di fornire una spiegazione a questa anomalia, ma un recente studio ha scoperto la presenza di un’apertura simile ad una “finestra”, che potrebbe rappresentare una valvola di sfiato ai venti provenienti dal centro della Terra.

Analizzando infatti la composizione chimica delle rocce presenti a Panama, i ricercatori hanno osservato alcune divergenze rispetto alle rocce provenienti dall’area centro-americana: la composizione geochimica ricordava quella delle rocce delle Isole Galapagos, piuttosto che quella delle rocce delle regioni vicine. A questo punto, i ricercatori si sono chiesti come fosse possibile che elementi del mantello delle isole Galapagos potessero raggiungere il territorio di Panama e hanno quindi analizzato le onde sismiche della regione per “mappare” cosa si trova sotto la superficie terrestre e comprendere meglio il fenomeno.

Sotto il territorio di Panama è stato scoperto un foro, una finestra che consente l’afflusso di materiale gassoso dal mantello alla superficie terrestre: questo spiegherebbe la contaminazione delle rocce dell’area con componenti chimiche non tipiche. Non è ancora chiaro se questo foro sia il risultato di una frattura naturale esistente già prima del processo di subduzione o se si sia formato a seguito di esso: in ogni caso, è un’apertura che lascia passare gli elementi gassosi da una parte all’altra delle placche tettoniche.

@ Proceedings of the National Academy of Sciences

Ma cosa spinge questo vento dalle profondità della Terra? Secondo i ricercatori, due sono le possibilità che spiegherebbero il fenomeno: una teoria è che i materiali si starebbero muovendo attraverso la Panama Fracture Zone (una zona di fessurazione nella crosta e nel mantello superiore che collega le Galápagos a Panama); secondo un’altra teoria, più plausibile, i movimenti circolatori su larga scala dei materiali che costituiscono il mantello spingerebbero naturalmente i gas oltre la fessura.

@ Proceedings of the National Academy of Sciences

Seguici su Telegram Instagram | Facebook TikTok Youtube

Fonte: Proceedings of the National Academy of Sciences

Ti consigliamo anche:

Condividi su Whatsapp Condividi su Linkedin
Sono laureata in Lingue e Culture Straniere. Da sempre attenta alle problematiche ambientali e rivolta a uno stile di vita ecosostenibile, tento nel mio piccolo di ridurre al minimo l’impronta ambientale con scelte responsabili nel rispetto della natura che mi circonda.

Iscriviti alla newsletter settimanale

Riceverai via mail le notizie su sostenibilità, alimentazione e benessere naturale, green living e turismo sostenibile dalla testata online più letta in Italia su questi temi.

Seguici su Instagram
Seguici su Facebook