Usa il retino in spiaggia solo per raccogliere mozziconi di sigarette e rifiuti, lascia in pace gli animali marini

Condividi su Whatsapp Condividi su Linkedin

L'estate è arrivata e per molti anche le vacanze sono già iniziate. In spiaggia porta solo il necessario, ma lascia il retino a casa a meno che tu non voglia raccogliere mozziconi di sigarette e rifiuti di altro genere. Non disturbiamo gli animali, per loro finire in un retino equivale a morte certa

Estate! Sole, mare e tante attività da fare in spiaggia all’insegna del relax e del divertimento. Accanto a secchiello e paletta (anche) quest’anno lasciamo a casa il famigerato retino e preferiamo giochi che non provochino la sofferenza di nessun essere vivente. 

Quella di catturare granchi, pesciolini e altre creature marine e riporli nei secchielli è una abitudine crudele purtroppo ancora molto diffusa in Italia. A volte sono proprio gli stessi genitori a introdurre ai propri pargoli la pesca con il retino.

Sebbene gli adulti giustifichino con “tanto poi li liberiamo” e simili quello che ai loro occhi appare come un gioco innocente, pescare con il retino è una pratica dannosa per l’ambiente, oltre che un reato ai sensi del Codice Penale articolo 544 bis e ter.

In pochi sono a conoscenza del fatto che ” tutti gli animali, compresi gli abitanti del mare come meduse, pesci o molluschi, sono protetti e non si possono catturare né imprigionare, neanche temporaneamente”, come ricorda l’ENPA che, anche per l’estate 2022, ha lanciato una campagna di sensibilizzazione per dire stop al retino.

Non bisogna poi dimenticare che l’acqua nei secchielli si riscalda velocemente, specialmente se i bambini lasciano i poveri animaletti esposti al sole, tra un castello di sabbia e l’altro.

L’acqua può raggiungere in poco tempo temperature elevate, che possono essere fatali per gli animali marini. In altri casi, come per le bellissime stelle marine, bastano solo pochi secondi fuori dall’acqua per farle morire. Non vogliamo mica istruire i nostri figli su come uccidere un animale?

Delle tantissime cose che si possono fare in spiaggia, usare il retino per imprigionare gli animali è sicuramente una di quelle di cui si può e si deve fare volentieri a meno. Lasciando il retino a casa o, meglio ancora, non comprandolo insegnerai alla tua famiglia a rispettare il mare e i suoi abitanti.

Fonte: ENPA

Seguici su Telegram Instagram | Facebook TikTok Youtube

Ti consigliamo anche:

Condividi su Whatsapp Condividi su Linkedin
Laureata in Lingue, attivista e volontaria per i diritti degli animali. Amante della cucina vegetale, di vini rossi e di tutto ciò che profumi di cannella.

Iscriviti alla newsletter settimanale

Riceverai via mail le notizie su sostenibilità, alimentazione e benessere naturale, green living e turismo sostenibile dalla testata online più letta in Italia su questi temi.

Seguici su Instagram
Seguici su Facebook