Conosci il fenomeno delle mele fantasma? È molto raro, ma esiste davvero ed è del tutto naturale

Condividi su Whatsapp Condividi su Linkedin

Non si tratta di un fotomontaggio ma di un fenomeno vero: condizioni climatiche rigide hanno dato vita a queste mele di ghiaccio

Quanta frutta e verdura dobbiamo mangiare ogni giorno?

Una mela che sembra provenire da un unico blocco di cristallo, perfetta in ogni suo dettaglio e addirittura ancora attaccata all’albero. No, non stiamo parlando di un oggetto magico o di un bosco fatato, ma di un fenomeno reale e – per quanto raro – perfettamente naturale: le mele fantasma.

“Fantasma” perché, a ben guardare, la mela che era attaccata all’albero non esiste più. Ciò che resta è solo un sottile strato di ghiaccio che rappresenta un involucro vuoto: della mela resta solo la forma in un suggestivo gioco di trasparenze.

Le immagini delle mele fantasma (come quella in copertina) risalgono al 2019, ma sono tornate virali sul Web nei giorni scorsi. all’epoca, furono condivise su Facebook da un contadino del Michigan, Andrew Sietsema, che le aveva immortalato il bizzarro fenomeno naturale nel proprio frutteto. Le mele di ghiaccio erano comparse dopo un’inedita tempesta di pioggia gelata, accompagnata da temperature estremamente rigide in tutta la regione.

 

Ma come si formano queste mele fantasma? C’è bisogno di condizioni climatiche particolarmente rigide, che permettono alla pioggia caduta sui frutti di ghiacciarsi in tempi molto brevi, creando un sottile strato di ghiaccio che ricopra l’intera mela – proprio come è accaduto nel frutteto del signor Sietsema.

I frutti, a causa della presenza di fibre e sostanze acide, hanno un punto di congelamento più basso rispetto all’acqua – quindi si scongelando ad una temperatura inferiore rispetto di quella di fusione del ghiaccio. Questo provoca la decomposizione del frutto all’interno del suo “involucro” di ghiaccio che rimane intatto, mentre la polpa e la buccia della mela scivolano giù verso il terreno.

Ecco spiegato perché della mela è rimasto solo il suo “fantasma” di ghiaccio, attaccato al ramo dell’albero. Ricreare le condizioni particolarissime che hanno dato vita a questo fenomeno (la temperatura, la pioggia gelata, il tipo di frutto…) è praticamente impossibile: le mele fantasma sono rimaste perciò un unicum nella storia recente, ma non è detto che non possano apparire nuovamente.

Seguici su Telegram Instagram | Facebook TikTok Youtube

Fonti: BBC / Facebook

Ti consigliamo anche:

Condividi su Whatsapp Condividi su Linkedin
Sono laureata in Lingue e Culture Straniere. Da sempre attenta alle problematiche ambientali e rivolta a uno stile di vita ecosostenibile, tento nel mio piccolo di ridurre al minimo l’impronta ambientale con scelte responsabili nel rispetto della natura che mi circonda.

Iscriviti alla newsletter settimanale

Riceverai via mail le notizie su sostenibilità, alimentazione e benessere naturale, green living e turismo sostenibile dalla testata online più letta in Italia su questi temi.

Seguici su Instagram
Seguici su Facebook