Le femmine di libellula si fingono morte per evitare la corte di maschi indesiderati

Condividi su Whatsapp Condividi su Linkedin

Per proteggere loro stesse, le femmine di libellula evitano rapporti dopo aver deposto le uova e si fingono morte per sfuggire ai maschi

Le femmine di libellula adottano una particolare strategia per allontanare i maschi con cui non vogliono accoppiarsi. Anziché fingere un banale mal di testa o accampare altre scuse, si schiantano a terra e si fingono morte quando sono inseguite da un maschio che non gli piace.

Il bizzarro comportamento è stato osservato dal ricercatore Rassim Khelifa dell’Università di Zurigo, che ha condotto uno studio sulla Aeshna juncea, libellula nota con il nome di dragone alpino.

La libellula è un insetto che vive intorno agli stagni e nelle zone umide in diverse parti del mondo, tra cui l’Europa, l’Asia e il Nord America.

Quando raggiungono la maturità e sono pronte a riprodursi, le femmine volano verso gli stagni in cerca di un maschio. Gli esemplari maschili intercettano le femmine durante il volo e, dopo l’accoppiamento, le femmine depongono le uova e se ne prendono cura.

Una volta deposte le uova, le femmine di libellula non gradiscono successivi accoppiamenti, che potrebbero danneggiare il sistema riproduttivo, quindi se vengono corteggiate da un altro maschio fingono di morire.

Khelifa ha analizzato 31 esemplari di libellula, mostrando il comportamento “kamikaze” in 27 femmine. Secondo lo studio, la strategia funziona nella maggior parte dei casi: ben 21 femmine sono infatti riuscite a ingannare i maschi.

Il maschio, vedendo la femmina apparentemente senza vita, vola per pochi minuti e poi si allontana in cerca di altre conquiste. A quel punto, la femmina torna a volare come se niente fosse.

Sembra che le femmine di libellula inscenino la morte per proteggersi e che in questo modo siano in grado di vivere più a lungo e produrre più prole.

Fonte di riferimento: ESA Journal

Leggi anche:

Condividi su Whatsapp Condividi su Linkedin
Laureata in Scienze e Tecnologie Erboristiche, redattrice web dal 2013, ha pubblicato per Edizioni Età dell’Acquario "Saponi e cosmetici fai da te", "La Salvia tuttofare" e "La cipolla tuttofare".

Iscriviti alla newsletter settimanale

Riceverai via mail le notizie su sostenibilità, alimentazione e benessere naturale, green living e turismo sostenibile dalla testata online più letta in Italia su questi temi.

Seguici su Instagram
Seguici su Facebook