Vivere vicino a un parco può salvare la vita: ecco perché dovremmo chiedere più aree verdi in città

Condividi su Whatsapp Condividi su Linkedin

Parchi e giardini urbani possono letteralmente salvarci la vita, riducendo il rischio di ictus del 16%, la seconda causa di morte nel nostro Paese.

Ecco il carrello smart per la spesa

Vivere nei pressi di un parco o di un’area verde può aumentare l’aspettativa di vita, proteggendo dal rischio di ictus.

Secondo un recente studio, infatti, le persone circondate da parchi e giardini hanno meno di probabilità di essere colpite da ictus.

Secondo i dati del Ministero della Salute l’ictus è la seconda causa di morte nel nostro Paese e la prima di invalidità: ogni anno vengono ricoverate circa 90.000 persone per ictus cerebrale; il 20-30% muore entro un mese dall’evento e il 40-50% entro il primo anno.

Le aree verdi potrebbero salvare la vita a migliaia di persone, grazie alla riduzione dell’inquinamento atmosferico data dalla presenza di piante.

I ricercatori hanno calcolato che ogni dieci microgrammi di biossido di azoto (NO2) per metro cubo di aria, si ha un aumento del rischio di ictus del 4% e che ogni microgrammo in più di particolato fine lo incrementa del 5%.

Abitare a circa 300 metri da un’area verde ridurrebbe invece il rischio del 16%.

Per arrivare a queste conclusioni, i ricercatori hanno analizzato l’esposizione agli inquinanti atmosferici di 3,5 milioni di persone in Catalogna, Spagna.

A fare la differenza, oltre alla migliore qualità dell’aria ci sarebbe anche una riduzione dello stress, un aumento di esercizio fisico e una maggiore socializzazione, dati proprio dalla vicinanza ad aree verdi.

Tenendo conto dei risultati, i ricercatori sostengono che l’Unione Europea dovrebbe da una parte rafforzare i limiti dei livelli di ossido di azoto e particolato ritenuti ad oggi “sicuri” per la popolazione e, dall’altra, incrementare le aree verdi nelle aree urbane.

Piantare alberi, effettuare una corretta manutenzione delle aree verdi esistenti, aumentare il verde in città potrebbe letteralmente salvare la vita alle persone.

Leggi anche: Il sindaco di questa città ha deciso di rimuovere il cemento che circondava gli alberi per farli respirare

Ognuno di noi può chiaramente fare la differenza, chiedendo alle amministrazioni una maggiore cura del verde urbano e facendo sentire la propria voce ogni volta che si notano aree verdi poco curate o che si viene a conoscenza di abbattimenti di alberi, magari per far spazio all’ennesimo parcheggio o supermercato.

Seguici su Telegram | Instagram | Facebook | TikTok | Youtube

Fonti di riferimento: Environment International/Ministero della Salute

Leggi anche:

Condividi su Whatsapp Condividi su Linkedin
Laureata in Scienze e Tecnologie Erboristiche, redattrice web dal 2013, ha pubblicato per Edizioni Età dell’Acquario "Saponi e cosmetici fai da te", "La Salvia tuttofare" e "La cipolla tuttofare".

Iscriviti alla newsletter settimanale

Riceverai via mail le notizie su sostenibilità, alimentazione e benessere naturale, green living e turismo sostenibile dalla testata online più letta in Italia su questi temi.

Seguici su Instagram
Seguici su Facebook