Ambiente: Ancona ed il Conero assediati dall’alga tossica

Condividi su Whatsapp Condividi su Linkedin

Si chiama Ostreopsis Ovata ed è una microalga tossica. In questi giorni è stata rilevata presso la più famosa spiaggia di Ancona città, il Passetto, in misura potenzialmente pericolosa per le persone. Ma il fenomeno è esteso anche ad una parte del Promontorio del Conero.

Il fastidio dei bagnanti e degli operatori è evidente. Numana e Sirolo, le rinomate spiaggie del Conero, insieme a Portonovo che per il momento si “sta salvando“, sono le vittime illustri di questa fine estate adriatica. I rilevamenti di oggi segnalano 260.000 cellule per litro, Numana a 375.000 e Sirolo 115.000. Tali densita’ sono ancora inferiori a livelli di fioritura ma degne di attenzione secondo le Linee guida del ministero della Salute. E che comunque, ricorda l’Arpam, tali da prescrivere di avvertire la popolazione dei rischi per la salute, ovvero quando si supera la soglia delle 10.000 cellule/litro.

Sempre l’Arpam informa che i campionamenti proseguiranno domani, sul litorale nord della regione.

Condividi su Whatsapp Condividi su Linkedin
Per suggerimenti, storie o comunicati puoi contattare la redazione all'indirizzo redazione@greenme.it

Iscriviti alla newsletter settimanale

Riceverai via mail le notizie su sostenibilità, alimentazione e benessere naturale, green living e turismo sostenibile dalla testata online più letta in Italia su questi temi.

Seguici su Instagram
Seguici su Facebook