Il vortice polare è arrivato: freddo e neve in tutta Italia, anche in pianura

Condividi su Whatsapp Condividi su Linkedin

E' arrivato il temuto vortice polare e le temperature sono in picchiata a Nord, al Centro e in alcune zone del Sud, dove è prevista neve

Purtroppo è arrivato il temuto vortice polare e le temperature sono in picchiata a Nord, al Centro e in alcune zone del Sud, dove è prevista neve. Lo annunciano tutte le previsioni meteo che non fanno decisamente sperare in rassicuranti tepori.

Era stato annunciato: nella stratosfera sopra la Siberia le temperature sono aumentate bruscamente, spingendo verso sud il vortice polare dalla sua postazione “fissa” del Polo Nord. E purtroppo il gelo è arrivato anche qui.

Non un caso e assolutamente normale visto che spesso in questo periodo dell’anno masse d’aria fredda che si muovono solitamente intorno all’Artico si spostano verso sud, portando freddo e neve alle latitudini inferiori. Il fenomeno di quest’anno è però particolarmente intenso.

italia vortice polare gen21

©Meteo aeronautica militare

Nella prima settimana di gennaio, infatti, le temperature sono passate da -69°C a – 13° da quelle parti, registrando dunque un balzo di ben 37 gradi. E l’aria gelida si è sposata rapidamente fino ad arrivare qui. Cosa aspettarci?

“Le gelide correnti artiche hanno raggiunto l’Italia – si legge su Meteo Giuliacci – e nel corso del fine settimana faranno sentire forte la loro presenza, anche se in realtà piogge e nevicate coinvolgeranno solo alcune regioni. A unire l’Italia però ci penserà il freddo, pungente ed esteso a tutta la Penisola: le gelate notturne abbracceranno tutto il Nord, gran parte del Centro e anche le zone interne del Sud, mentre le temperature pomeridiane faranno registrare ovunque valori al di sotto della norma, con le massime che in molte località del Nord si spingeranno di poco oltre gli zero gradi”

Sabato gelido nell’Adriatico

italia vortice polare gen21

©Meteo aeronautica militare

Un Sabato che ricorderemo non solo come ultimo giorno prima delle restrizioni anti Covid: minime fino a -8°C lungo tutto il versante Adriatico, con valori più estremi sull’Appennino. Difficilmente al di sopra dello 0, il Nord-Est, più esposto ai venti gelidi provenienti dalla Siberia, si prepara ad una difficile ondata di freddo.

Gelo anche al Sud e neve domenica

italia vortice polare gen21

©Meteo aeronautica militare

Anche il Sud non sarà risparmiato dal freddo, soprattutto le zone a Est e interne. In Sila prevista neve intorno ai 1000 m nella giornata di domenica, quando anche quote basse non saranno risparmiate dal gelo (in alcuni casi temperature minime anche di -5°C).

I meteorologi comunque rassicurano.

“Niente temperature glaciali in vista, quindi, se non la probabilità di qualche valore estremo in alto Appennino, ma un clima rigido “semplicemente” invernale, con minime che sulle pianure potranno scendere di qualche grado inferiori allo zero, mentre il calo delle massime rimarrà più contenuto con qualche grado sopra lo zero”.

L’ondata di freddo, comunque, non dovrebbe durare più di 3 giorni a questi livelli. Per poi tornare ad un inverno “normale”.

Pronti con cappotti e borse d’acqua calda?

Fonti di riferimento: Meteo aeronautica militare / Meteo Giuliacci  

Leggi anche:

Condividi su Whatsapp Condividi su Linkedin
Roberta De Carolis ha una laurea e un dottorato in Chimica, e ha conseguito un Master in comunicazione scientifica. Giornalista pubblicista, scrive per GreenMe dal 2010.

Iscriviti alla newsletter settimanale

Riceverai via mail le notizie su sostenibilità, alimentazione e benessere naturale, green living e turismo sostenibile dalla testata online più letta in Italia su questi temi.

Seguici su Instagram
Seguici su Facebook