Meteo, con il ciclone Poppea tra poco l’Italia sarà divisa in due tra neve e temperature primaverili

Condividi su Whatsapp Condividi su Linkedin

Nei prossimi giorni l'Italia sarà divisa in due a causa del ciclone Poppea: previste nevicate sulle Alpi e temperature primaverili al Sud

Non conservare così l'avocado: è pericoloso

Il maltempo non molla la presa sull’Italia. A causa del ciclone Poppea, che sta attraversando gran parte del Centro e del Nord, almeno fino a venerdì dovremo fare i conti con forti piogge e venti di burrasca Ma, in quanto a temperature, lo Stivale sarà spaccato in due. Mentre al Nord si assisterà a un brusco calo delle temperature e ad intense nevicate sulle Alpi, al Sud e in alcune Regioni del Centro il termometro segnerà temperature primaverili, per via delle correnti calde in risalita dal nord Africa. Attesi fino a 26° al Sud.

Nelle prossime ore perturbazioni più intense si concentreranno nelle aree di Nord-Ovest e sulla fascia tirrenica. Il vortice ciclonico in formazione si trova al momento a ridosso della Liguria e le piogge più forti investiranno la Lombardia, il Lazio e la Toscana. Attese nevicate sull’arco alpino, anche a 1200 metri di quota. 

Giovedì 4 novembre

Domani i piovaschi interesseranno principalmente il Veneto e Friuli, mentre nelle altre Regioni settentrionali il meteo sarà più stabile. Al Centro, invece, le piogge si alterneranno a schiarita su Toscana, Umbria e Lazio. Punte massime fino a 18 gradi a Roma, 14 a Perugia, 16 a Firenze.

Nelle aree meridionali, invece, ci saranno piogge deboli sulla Campania, mentre nel resto del Sud Italia splenderà il sole e le temperature resteranno alte. Al Sud le temperature saranno tutt’altro che autunnali: sono attesi fino a 26 gradi a Bari, 25 a Catanzaro e 23 a Palermo.

Venerdì 5 novembre 

Nella giornata di venerdì, invece, al Nord ci sarà un graduale miglioramento: si alterneranno nubi e schiarite e schiarite. Fin dalle prime luci del giorno il tempo risulterà molto instabile soprattutto sul Molise e poi anche sulla Sardegna. Nel pomeriggio si assisterà a un peggioramento su tutte le regioni peninsulari, con forti temporali sul Lazio. Si prevedono valori massimi fino a 17 gradi a Firenze e 18 a Roma. Tra sabato e domenica, invece, in città come Milano, Torino e Trento i valori termici scenderanno di pochi gradi sopra lo zero fino addirittura a sfiorarlo o andare sotto come a Bolzano.

Al Sud, invece, piogge sparse su Campania, Sardegna, nel foggiano e in Sicilia occidentale, Calabria e Basilicata ma le temperature si manterranno alte: il termometro segnerà fino 18 gradi a Napoli e 21 a Bari e Palermo.

Seguici su Telegram | Instagram | Facebook | TikTok | Youtube

Fonte: IlMeteo.it 

Condividi su Whatsapp Condividi su Linkedin
Laureata in Media, comunicazione digitale e giornalismo all'Università La Sapienza, ha collaborato con Le guide di Repubblica e con alcune testate siciliane. Appassionata da sempre al mondo del benessere e del bio, dal 2020 scrive per GreenMe

Iscriviti alla newsletter settimanale

Riceverai via mail le notizie su sostenibilità, alimentazione e benessere naturale, green living e turismo sostenibile dalla testata online più letta in Italia su questi temi.

Seguici su Instagram
Seguici su Facebook