Italia nella morsa del caldo africano: allerte e bollini rossi, con picchi fino a 46 gradi al Sud

Condividi su Whatsapp Condividi su Linkedin

l caldo africano non molla la presa. Nei prossimi giorni sono attese temperature da record. Al Sud previsti fino a anche 46 gradi

La ricetta del porridge senza cottura

Nessuna tregua dalle temperature roventi, almeno fino a primi di luglio. Ci aspettano giorni caldissimi, soprattutto nelle Regioni del Sud, in particolare in Sicilia, dove si sfioreranno anche i 46°. Saranno tre le ondate di caldo africano tra il 28 giugno e il 10 luglio. E, secondo le previsioni, il prossimo mese potrebbe essere il più bollente del secolo a livello planetario. In diverse Regioni, come Campania e Sicilia, la Protezione civile ha diffuso l’allerta per le ondate di calore e per il rischio incendi. 

Prima ondata di caldo (28 giugno-1 luglio)

Già a partire da ogni le temperature faranno registrare un’impennata al Centro-Nord con valori che saliranno fino a 36 gradi in Emilia-Romagna, 37 in Toscana e fino a 35 anche Roma. La fase più rovente per il Sud è attesa tra mercoledì 30 giugno e l’1 luglio. In Sicilia, nel Siracusano, il termometro arriverà a segnare 45/46 gradi.  40 gradi sono attesi anche in Calabria e la Puglia, mentre nel resto delle Regioni meridionali i valori massimi oscilleranno ovunque intorno ai 35 gradi.

Miti venti atlantici (2-4 luglio)

Una breve tregua dal caldo africano l’avremo tra il 2 e il 4 luglio quando l’aria balcanica, relativamente più fresca e instabile, arriverà in l’Italia.

“Sarà aria abbastanza mite ma non abbastanza fresca da riuscire a portare le temperature massime ovunque sotto 30 gradi” – spiega il colonello Giuliacci – Temporali pomeridiani, prima al Nord poi al Centrosud. Temperature in calo. Massime tra 28 e 32°C, punte di 33-34 su Emilia, interno Toscana/Lazio, Puglia, Materano, Calabria e Sicilia. Nel pomeriggio del 4 luglio temperature in rialzo su regioni di nordovest per l’avanguardia di una ondata di caldo nordafricano”.

Seconda ondata di caldo (5-7 luglio)

Una seconda ondata di caldo estremo partirà dal Nord Italia per poi giungere nelle arre del Sud tra i 6 e il 7 luglio. Massime intorno 32-24°C al Nord, 33-37 su zone interne del Centro-Sud.

Terza ondata di caldo (7-10 luglio)

A partire dal 7 luglio un’altra vampata di aria rovente in arrivo dalla Spagna raggiungerà nuovamente le regioni Nord-Ovest. La nuova onda calda, tra il 7 e il 10 luglio, dovrebbe propagarsi al Centro e poi al Sud. Come l’ondata di caldo del 5-6 luglio, anche quest’ondata sarà meno intensa di quella tra il 28 giugno il 1° luglio.

Fonte: Meteo Giuliacci/Aeronautica militare

Leggi anche: 

Condividi su Whatsapp Condividi su Linkedin
Laureata in Media, comunicazione digitale e giornalismo all'Università La Sapienza, ha collaborato con Le guide di Repubblica e con alcune testate siciliane. Appassionata da sempre al mondo del benessere e del bio, dal 2020 scrive per GreenMe

Iscriviti alla newsletter settimanale

Riceverai via mail le notizie su sostenibilità, alimentazione e benessere naturale, green living e turismo sostenibile dalla testata online più letta in Italia su questi temi.

Seguici su Instagram
Seguici su Facebook