In arrivo una tregua dal caldo bollente a partire da domani: le Regioni interessate

Condividi su Whatsapp Condividi su Linkedin

L'anticiclone africano che ci sta soffocando potrebbe sarà indebolito nei prossimi giorni dall'arrivo di aria più fresca dal nord Europa, che porterà anche rovesci e grandinate

La maggior parte del territorio nazionale è ancora stretto nella morsa del caldo, con temperature che arrivano a 40°C e che aumentano gli effetti della siccità e dei numerosi incendi che stanno interessando diverse regioni del Paese. Come ricorda Meteo.it, nella giornata di oggi sono 16 le città segnalate con il bollino rosso a causa dell’emergenza caldo:

  • Bologna
  • Bolzano
  • Brescia
  • Campobasso
  • Firenze
  • Frosinone
  • Genova
  • Latina
  • Milano
  • Perugia
  • Rieti
  • Roma
  • Torino
  • Trieste
  • Verona
  • Viterbo

Ma cosa vuol dire bollino rosso? Come spiegato dal Ministero della Salute, nelle città menzionate il bollino rosso segnala temperature preoccupanti, che potrebbero avere ripercussioni sulla salute dei cittadini. Ecco perché si consiglia di non uscire nelle ore più calde della giornata, di mantenere una corretta idratazione e di prestare particolare attenzione agli anziani e ai bambini, che più di altri soffrono gli effetti del caldo.

Ma una piccola tregua al caldo senza precedenti di questi giorni potrebbe arrivare nelle prossime ore. La Protezione Civile, però, ha diramato infatti anche un’allerta gialla per rischio temporali in alcune aree del Settentrione.

Si prevede tempo sereno o poco nuvoloso al centro e al sud, mentre il nord sarà interessato da nuvolosità più intensa. Per la giornata di domani, domenica 24 luglio, segnalata l’allerta meteo gialla nelle regioni Veneto e Trentino Alto Adige per “ordinaria criticità per rischio temporali”.

Nei primi giorni della prossima settimana, poi, i temporali dovrebbero diffondersi in tutte le regioni del nord Italia, insieme a una corrente d’aria più fresca proveniente dal nord Europa che indebolirà la forza dell’anticiclone africano che ci sta togliendo il fiato e che, mescolandosi con l’aria rovente, potrebbe dare vita a temporali anche violenti e addirittura grandinate.

Attenzione particolare alla giornata di martedì 26 luglio, nella quale i fenomeni temporaleschi saranno più intensi. Si spera che queste piogge possano effettivamente rappresentare una boccata d’aria fresca sia per le popolazioni locali afflitte dalla calura che per i corsi idrici in affanno da mesi di siccità.

Seguici su Telegram Instagram | Facebook TikTok Youtube

Ti consigliamo anche:

Condividi su Whatsapp Condividi su Linkedin
Sono laureata in Lingue e Culture Straniere. Da sempre attenta alle problematiche ambientali e rivolta a uno stile di vita ecosostenibile, tento nel mio piccolo di ridurre al minimo l’impronta ambientale con scelte responsabili nel rispetto della natura che mi circonda.

Iscriviti alla newsletter settimanale

Riceverai via mail le notizie su sostenibilità, alimentazione e benessere naturale, green living e turismo sostenibile dalla testata online più letta in Italia su questi temi.

Seguici su Instagram
Seguici su Facebook